Calcio Catania

CALCIO CATANIA – Passa il Cosenza al Massimino, ma quanta sufficienza! [PAGELLE]

Vince la squadra di Braglia sul terreno dello Stadio Angelo Massimino: i calabresi si impongono per 1-2 grazie ad una doppietta di Liguori e ai regali rossazzurri.

Una partita assolutamente da archiviare per la compagine allenata da mister Cristiano Lucarelli, con il Cosenza che è uscito vittorioso da una partita grottesca. Tre le reti totali della gara, con errori da una parte e dall’altra degni delle migliori saghe ironiche del panorama calcistico.

Scarso l’impegno messo in campo dagli etnei, con i giocatori rossazzurri che non hanno sfruttato, neanche per sbaglio, la chance concessa dal tecnico livornese in seguito ad un esiguo utilizzo in campionato. Si contano sulle dita di una mano i giocatori da poter menzionare questa sera, con gli altri che non hanno fatto nulla per mettere in imbarazzo Lucarelli già a partire dalla partita di sabato, nell’importante impegno casalingo contro l’Akragas.

Sicuramente positive le prove di Lovric, il migliore dei suoi, Martinez ed Esposito, mentre sono totalmente da dimenticare le performance di Rossetti, Fornito, Djordjevic e soprattutto Ripa, tra i giocatori più attesi in questa gara di Coppa Italia. Male anche il rientrante Tedeschi, disattento in più di un’occasione, mentre pesa come un macigno l’errore grossolano di Mazzarani dopo il primo goal.

Il Catania da domani riprenderà gli allenamenti in vista del derby contro gli akragantini, per riprendere il cammino vittorioso in campionato e dimenticare quanto più presto possibile questa scottante eliminazione odierna.

PAGELLE

MARTINEZ 6.5: assolutamente incolpevole in entrambi i goal, vede gonfiarsi la propria rete per colpa di evitabili errori difensivi. Ci mette del suo fino al primo goal, sempre attento e prodigioso quando chiamato in causa.

LOVRIC 7: voti al di sopra della sufficienza per il gigante croato, che quest’oggi non ha di certo fatto rimpiangere il connazionale Bogdan, tra le rivelazioni di questo campionato. Non sbaglia praticamente nulla, sempre in anticipo e un’ombra per gli attaccanti avversari.

TEDESCHI 5: sbaglia davvero tanto l’affidabile centrale rossazzurro. Ex di turno, forse preso dalla nostalgia, non dà sicurezza al reparto.

DJORDJEVIC 4.5: che sia da terzino sinistro o da centrale, questa sera le sbaglia davvero tutte, sia in appoggio che soprattutto in fase difensiva. Non ne azzecca una, per lui è una serata no: il mancato minutaggio dell’ultimo periodo forse pesa più del dovuto.

MAZZARANI 5: da un giocatore esperto come lui non ci si aspetta un errore del genere nella propria lunetta; forse ingannato dall’eccesso di sicurezza, è il primo colpevole e causa del vantaggio di Liguori.

ROSSETTI 5: impalpabile il giovane attaccante rossazzurro, in una gara come questa dovrebbe mangiarsi il campo, alla pari di Ze Turbo, ma praticamente fa solo il solletico agli avversari.

RUSSOTTO 6.5: entra con una carica bestiale, facendo capire quale sia il giusto atteggiamento ai propri compagni di gioco. Trova un goal fortunoso, complice l’errore bizzarro del portiere ingannato dal mancato tocco di Mazzarani.

RIPA 4: in assoluto il peggiore dei suoi e ben lontano dal giocatore da 15 reti ammirato lo scorso anno da avversario. Non tocca praticamente un pallone durante tutta la partita, ha un’occasione nel finale e la sbaglia con un tiro che viaggia a pochissimi kilometri orari. Deve rimettersi in riga, il Catania ha bisogno di lui e dei suoi goal per tentare la corsa allo scudetto.

MARTINEZ 6.5; DJORDJEVIC 4.5, LOVRIC 7 (MANNEH 6), TEDESCHI 5, ESPOSITO 6.5; FORNITO 5 (DI GRAZIA S.V.), BUCOLO 6, MAZZARANI 5; ZE TURBO CORREIA 5, RIPA 4, ROSSETTI 5 (RUSSOTTO 6.5). ALL. LUCARELLI 5