Altro Attualità News Società

Meningite: aumenta il numero dei giovani vaccinati

Dopo l’ennesimo caso segnalato di meningite, a Palermo è partita la corsa ai vaccini. Una corsa successiva alla decisione dell’Assessorato alla Salute che offre vaccini gratuiti per i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 30 anni. 

Le vaccinazioni gratuite under 30 sono partite il 3 agosto e, ad oggi, sono circa 2500 i vaccinati nei centri dell’Asp. Chiaramente, come è solito negli ambienti sanitari, non si fanno mancare i primi disagi dovuti al grosso afflusso di pazienti che in questi ultimi giorni sono andati per la vaccinazione.

In molti, per esempio, tornano a casa senza aver concluso nulla, dopo la comunicazione di aver terminato i vaccini e di dover tornare tra qualche giorno. Ma l’Asp dibatte garantendo l’immediata disponibilità di vaccini e l’eventuale rifornimento in poco tempo. Inoltre, secondo le informazioni fornite dall’Asp, in meno di una settimana in ben 19 centri di vaccinazione sembra che siano state effettuate circa 300 vaccinazioni al giorno, un risultato niente male se pensiamo che siamo ad agosto, molti entrano in ferie e malgrado questo, le strutture stiano garantendo il massimo delle loro prestazioni. Le lunghe attese sono dunque la normale conseguenza di un allarme basato su un incremento di casi di meningite e soprattutto della possibilità di essere vaccinati gratuitamente. Infatti per la vaccinazione occorre semplicemente recarsi nel presidio Asp di appartenenza con la propria tessera sanitaria, senza alcun bisogno di prenotazione e/o prescrizione medica.

In molti tengono a precisare che non siamo dinanzi a una forma di epidemia, al contrario, il numero di casi riscontrato quest’anno non si discosta molto da quello degli anni precedenti, ma la buona prevenzione passa proprio dalla vaccinazione.

A spingere il capoluogo siciliano a un pronto intervento appare l’ultimo caso di meningite della 22enne fiorentina che dopo aver trascorso un periodo di vacanza a Palermo è stata ricoverata all’Ospedale Santa Maria Annunziata per meningite da meningococco.

Adesso è  l’Asl di Firenze che, attraverso la protezione civile del Comune di Palermo invita chi ha avuto contatti con la ragazza, a sottoporsi a profilassi: in particolare i passeggeri dei mezzi usati dalla 22enne tra il 25 luglio e il 4 agosto, periodo in cui la ragazza da Grossetto, ha raggiunto Firenze, Roma e infine Palermo.

LEGGI ANCHE: NOTIZIE CATANIA – Al Garibaldi caso di meningite per mamma e figlia

LEGGI ANCHE: SICILIA – Vaccini gratuiti contro la meningite per i giovani

LEGGI ANCHE: CATANIA – Sospetto caso di meningite al Garibaldi: mascherina d’obbligo per tutti

 

A proposito dell'autore

Maria Eleonora Palma

Autore - Sono nata il lontano 24 Novembre del 1993 a Vittoria, una piccola città in provincia di Ragusa. Mi divido tra Catania, dove frequento il primo anno della facoltà di Scienze e Tecniche Psicologiche, e la mia città natale che amo tanto e a cui sono legati ricordi, amicizie e impegni vari. Sono una persona piuttosto socievole e accogliente, amo fare nuove esperienze (per questo piuttosto spesso mi ritrovo in situazioni buffe e stravaganti, comunque… sorvoliamo la faccenda!). Mi piace molto scrivere, leggere libri di tutti i generi e sono da ormai 4 anni educatrice in ACR (Azione Cattolica Ragazzi). I bambini sono il mio piccolo laboratorio: mi piacerebbe in futuro lavorare con loro, e grazie a questa opportunità ho scoperto pian piano che i bambini non sono dei piccoli “mostriciattoli capricciosi”, anzi un continente di emozioni, pensieri e comportamenti da scoprire. E’ molto bello e gratificante lavorare e avere a che fare con loro, spesso sono più sensibile e profondi degli adulti. Mi piacciono gli animali, anche se per ragioni di spazio, non ne tengo alcuno a casa. L’ultimo libro che ho letto è Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, uno dei miei libri preferiti, riletto più volte, questa è la terza, e credo uno dei testi meglio riusciti sull’autismo infantile. Non appena riuscirò a ritagliarmi un po’ di tempo, vorrei iniziare un corso di fotografia. Quello che mi manca è la Reflex, ma questo non è un problema.