Altro

GIURISPRUDENZA – GUIDA TEST AMMISSIONE UNICT 2016-2017

laurea-triennale-giurisprudenzaPer  I’immatricolazione al  Corso di Laurea Magistrale a  ciclo unico in Giurisprudenza  dell’Università  di   Catania, lo studente deve    essere   in possesso di un diploma  di scuola secondaria superiore o di altro  titolo  di studio conseguito  all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della legislazione vigente.


DATA TEST: lunedì 12 settembre alle ore 15.00 presso complesso fieristico Le Ciminiere di Viale Africa -Catania.


E’ inoltre  richiesto il possesso di un’adeguata preparazione iniziale relativamente   a:

  • Cultura generale: conoscenza e comprensione  dei  grandi  eventi del nostro tempo e dei quadri d’insieme dei processi storici:
  • Conoscenza di base di informatica;
  • Competenze linguistiche: conoscenza  del  lessico, delle parti del discorso, della sintassi;  comprensione  adeguata di testi (orale e scritti); produzione di testi (orali e scritti) in italiano,   grammaticalmente e  sintatticamente corretti; comprensione adeguata di testi (orali e scritti) in lingua inglese o Francese;
  • Logica e tecniche del discorso: capacità di valutare e argomentare il confronto dialettico fra opinioni diverse; capaclta di elaborare prodotti  di comunicazione (seppure semplici, ma    ordinati e tendenzialmente rigorosi) con particolare riguardo a riassunti  di testi; resoconti di fatti; delineazioni   progettuali

Verifica del possesso dei reguisiti di ammissione

Gli studenti  che intendono  immatricolarsi  al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza devono sottoporsi ad una verifica obbligatoria una non selettiva, delle  conoscenze richieste.

La prova oltre ad essere finalizzata all’accertamento dei requisiti conoscitivi con la conseguente possibilita di immatricolarsi senza obblighi formativi aggiuntivi (OFA), permette l’autovalutazione da parte dello studente delle proprie attitudini al fine di intraprendere con successo gli studi.

 

Per gli studenti non comunitari residenti all’estero, in presenza di un numero di domande superiore al numero massimo di posti disponibili (4 posti di cui 2 Progetto Marco Polo), tale prova ha valore  selettivo.

La prova si identifica in un test composto da complessive 40 domande articolate come segue: II test ha una durata complessiva di 1 ora e 15  minuti.

  • comprensione e uso di testi funzionali allo studio, comprensione e uso di testi complessi, conoscenze linguistiche  di base;
  • nozioni storiche e temi di rilevanza sociale politica ed economica:
  • logica.

Iscrizione al test

La procedure di inoltro della DOMANDA è telematica, ed e possibile effettuarla a partire dal 01 luglio 2016 e fino al 08 settembre  2016.

Collegarsi al “Portale studenti”e  procedere con i passaggi indicati:

  • eseguire la procedura di registrazione al sito;
  • ottenuto il codice di accesso, effettuare il login;
  • dalla home page personale cliccare sulla voce “Test di verifica”;
  • scegliere il test a cui si intende iscriversi;
  • inserire tutti i dati richiesti;
  • verificare la correttezza dei dati inseriti;
  • confermare la domanda;
  • stampare il modulo per il versamento della tassa di iscrizione al test.

L’iscrizione ha un costo di Euro 20,00 che sono pagabili presso gli sportelli della Banca Unicredit secondo gli orari ordinari  di apertura. N.B.: per pater effettuare il pagamento e necessario che siano trascorse almeno tre ore dal momento della conferma dell’iscrizione; Oppure Online dal portale studenti con  carta  di credito  del  circuito bancario VISA,  MASTERCARD e MAESTRO.

Qualora  10 studente  non possa partecipare  al test  nella data  indicata le somme versate  non potranno  essere in alcun modo rimborsate.

Come interpretare i risultati  del TEST

I risultati   del test  vanno  esaminati   sotto  due differenti   profili:

  • Ai fini dell’autovalutazione dell’attitudine ad intraprendere con successo gli studi.
  • Ai fini dell’accertamento del  possesso dei requisiti conoscitivi e la conseguente possibilità di immatricolarsi senza obblighi formativi aggiuntivi (OFA).

Ai fini  dell’autovalutazione, va  preso  in considerazione il punteggio totale, calcolato in base al numero  di risposte esatte, sbagliate e non date secondo le seguenti attribuzioni:

  • Per ogni risposta corretta: 1 punto
  • Per ogni risposta non data: 0 punti
  • Per ogni risposta errata: – 0,25  punti (penalizzazione)

ALTRE INFORMAZIONI – QUI
INFORMAZIONE SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI – QUI