Arte Attualità Eventi Musica

CATANIA – Balconi in cornice: due giorni di arte e spettacolo per riflettere sul futuro

Balcony with iron railing with marble capitals and friezes baroque. Syracuse, Sicily, Italy

Balcony with iron railing with marble capitals and friezes baroque. Syracuse, Sicily, Italy

Sabato 19 e domenica 20 settembre presso Palazzo degli Elefanti, a Catania, si svolgerà l’evento “Balconi in cornice” del Festival I Art.

Sarann0 due giorni di arte e spettacolo quelli che si vivranno a Catania il 19 e 20 settembre. L’evento ha la regia di Guglielmo Ferro, scene e costumi di Francoise Raiboud, drammaturgia di Sergio Perroni, Ottavio Cappellani e musiche di Massimiliano Pace con Mario Venuti, Franco Oppini, Rita Botto e Mnais Around.

L’ingresso, previsto per le ore 21.00 è gratuito. Lo stesso evento si è già svolto a Malfa (ME) e si svolge oggi anche a Modica (RG) presso l’Atrio comunale.

Il tema centrale che verrà analizzato e sviluppato è il futuro. Balconi, in questo caso dunque, come metafora di un affacciarsi alla vita, al futuro che come tale è incerto, ignoto e spesso proprio per questo desta paura e preoccupazione, ma anche tanta curiosità. Tante volte, probabilmente, capita a tutti noi di fermarci, durante la nostra frenetica quotidianità e riflettere su come sarà il nostro futuro, se il terreno che stiamo adesso preparando risulterà fertile successivamente, se le scelte adesso intraprese risulteranno quelle giuste ex post. Certo è che, se avessimo la possibilità di conoscere ciò che vivremo successivamente, certe scelte riusciremmo anche a evitarle.

Ma il futuro è bello anche perché è incerto: chissà quali amori vivremo, che lavoro intraprenderemo, che vita condurremo. Spesso pensare al futuro è uno stimolo a dare il massimo in ogni campo della vita che adesso conduciamo.  “Balconi in cornice” esaminerà questa parte di tempo così complessa ma per questo così affascinante, attraverso varie discipline: videomapping che conterranno creazioni originali ma traeranno ispirazioni anche da futuristi come Boccioni, Prampolini e Balla; la danza con il contributo di danzatori di formazione contemporanea in una coreografia che avrà come tema ispiratore la meccanica dei corpi; la drammaturgia con diversi scrittori e drammaturghi che attraverso brevi scritti daranno la loro interpretazione del concetto di futuro; la fisica quantistica e la concezione del tempo che nega tutto ciò che fino a oggi era certo.

Interpreti saranno gli Mnai’s compagnia multietnica di artisti italiani di prima generazione. Lo scopo dello spettacolo è di suscitare emozioni visive e sensoriali, per affacciarsi al futuro ed esaminarlo con curiosità attraverso una via interpretativa artistica. La performance avrà una durata di circa 40 minuti e sarà replicato più volte nella stessa serata, in modo da dare al maggior numero di spettatori la possibilità di vederlo.