Eventi Musica

La carica dei 10mila nipoti per lo zio. Il concerto di J-Ax a Catania

J-Ax CataniaHa un lavoro come tutti, ma il suo ha più stile. È proprio vero, perché di cantanti bravi ce ne sono tanti, ma lui ha qualcosa in più.

Solo pochi giorni fa J-Ax si è esibito a Catania, facendo tremare il palco con le sue rime.

La pioggia non è riuscita a fermarli. Erano tutti lì, a fare la fila fin dal primo pomeriggio per riuscire a seguire J-Ax da vicino. Stiamo parlando di più di 9.000 nipoti che hanno raggiunto la Città etnea per seguire il tour Il Bello d’esser brutti.

Il cantante milanese ha aperto il concerto nel suo elegantissimo ed estroverso vestito, in nero e rosso, uno stile che lo ha contraddistinto anche durante le puntate The Voice. E, ad accompagnarlo su quel palco, sono state proprio due ex concorrenti del talent di Rai2, Giusy Scarpato e Debby Lou.

Durante il concerto, J-Ax si è esibito sulle note delle canzoni dell’ultimo album, come Ribelle e basta e Miss&Mr. Hide. Lo zio ha fatto vibrare il cuore dei fan con i vecchi motivi, quelli che hanno fatto riemergere i ricordi legati all’adolescenza, come La spirale ovale e Piccoli per sempre.

Emozionante l’esibizione di La vita non è un film, il singolo dedicato a tutti coloro che lo sostengono da sempre e che lo seguono dai tempi degli Articolo 31.

Non è facile resistere al carisma di J-Ax. La sua personalità travolge chiunque lo ascolti, come i ragazzi più piccoli che hanno aspettato ore ed ore per vederlo e per ballare al ritmo di Maria Salvador, l’ultimo successo trasmesso da tutte le radio.

A proposito dell'autore

Alessia Costanzo

Laureata in Filologia moderna, attualmente è direttrice responsabile della testata giornalistica LiveUnict e lavora come copywriter. Dopo aver scoperto il Content marketing, la sua passione per la comunicazione si è trasformata, legandosi ai Social media, alla SEO e al Copywriting.