Arte Attualità News Tecnologia e Social

Cutgana, a maggio l’app per i tour virtuali delle aree protette di Acitrezza, Siracusa e Melilli

acitrezzaAnche le aree naturali protette del Cutgana, centro di ricerca dell’Università di Catania, saranno visitabili tramite tour virtuali via web in modalità street view con informazioni multimediali come audio-video, foto, descrizioni dettagliate e link a siti online.

Un sistema informativo che sta prendendo forma grazie al progetto “Fruizione sostenibile di Circuiti EcoTuristici” (Cet), finanziato dalla Regione Siciliana (assessorato regionale delle Attività produttive), che sarà presentato a maggio dai rappresentanti del partenariato composto da Xenia Gestione Documentale srl (capofila), Giuseppe Maimone Editore, IMC Service srl e dall’Università di Catania tramite il Cutgana.

Il progetto (coordinato dal prof. Giovanni Signorello, ordinario di Valutazione economica dei beni ambientali e paesaggistici e di Estimo e direttore del Cutgana) prevede la definizione nelle riserve naturali integrali “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” di Aci Trezza, “Grotta Monello” di Siracusa e “Complesso speleologico Villasmundo-S.Alfio” di Melilli di percorsi tematici geo-referenziati in cui i visitatori – anche diversamente abili tramite fruizione multicanale – saranno puntualmente assistiti e consigliati mediante dispositivi in grado di fornire contributi multimediali e multilingua.

Il sistema, grazie alla realizzazione di una App per Android e iOS da utilizzare in dispositivi mobili (smartphone e tablet), durante le visite permetterà la visualizzazione in ipogeo di video termografici (Grotta Monello), come anche la fruizione di tour subacquei e di superficie di aree protette (Aci Trezza, Villasmundo-S.Alfio). Inoltre, l’applicazione consentirà ai visitatori di fruire, tramite a diversi punti geo-referenziati ben segnalati all’interno delle riserve naturali, i contenuti multimediali (audio-video, foto, ricostruzioni 3D, descrizioni dettagliate e link a siti online) con la realtà aumentata.

E ancora il visitatore (anche persone con difficoltà con la lingua italiana e ai diversamente abili) potrà ottenere informazioni dettagliate (storiche, naturalistiche, culturali) inerenti i percorsi eco-turistici selezionati, la possibilità di integrare la fruizione di diverse tipologie di circuiti eco-turistici e di usufruire in modo virtuale via web di percorsi selezionati tra quelli disponibili all’interno delle aree naturali protette.

Il progetto prevede anche una cabina di regia intelligente per la ricerca e per la redistribuzione via web dei contenuti video realizzati dal personale del Cutgana nel corso delle visite guidate in modo tale da far conoscere al visitatore occasionale percorsi eco-turistici collegati attraverso una visita virtuale al fine di arricchire di contenuti la visita in corso e promuovere le successive.

Al tempo stesso il dispositivo consentirà di fornire un servizio di fruizione innovativo (attualmente non disponibile) permettendo una “nuova visione” virtuale dei percorsi eco-turistici ipogei e di superficie nelle ore notturne raggiungendo così alti livelli di integrazione tecnologica.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Altro... app, aree protette, CUTGANA, melilli, siracusa, tour subacquei, tour virtuale, turismo
ECCELLENZE MADE IN UNICT – GANIZA, un’app per i giovani fatta da giovani catanesi

In un periodo di staticità come quello che sta attraversando l'Italia, non è facile trovare ispirazioni e voglia di andare...

La Leopolda siciliana e i mille: ancora adesioni sul sito

Quasi mille persone si sono già registrate sul sito www.siciliaduepuntozero.it per partecipare attivamente, il 28 febbraio e il primo marzo...

Chiudi