Altro

Siate affamati di sapere e conoscenza… Welcome matricole di Medicina

Alla presenza di numerose autorità, accademiche e cittadine, si è svolta l’ormai consueta Cerimonia d’accoglienza alle matricole di Medicina e Chirurgia. In un’aula magna colma di ragazzi, accompagnati da parenti e amici, l’emozione dell’inizio di un nuovo importante capitolo era palpabile. Le 338 matricole, tra futuri medici e futuri odontoiatri, sono state accolte da parole incoraggianti e propositive: “A voi si affida il bene più prezioso che abbiamo: la salute”,queste le parole del prefetto di Catania dott.ssa Cannizzo, che ha invitato tutti i presenti non solo a non arrendersi alle difficoltà che il corso di laurea prospetta, ma a perseguire i propri sogni al fine di trovare un lavoro che gratifichi la persona nonostante gli ostacoli che inesorabilmente si presenteranno nel cammino di tutti gli aspiranti professionisti. Il prof. Giansalvo Sciacchitano, presidente dell’ordine dei medici e odontoiatri di Catania, sottolinea che il ruolo dello studente di medicina non è prettamente didattico: uno studente può e deve essere considerato un collega dagli altri medici, e in quanto tale ha degli obblighi deontologici ma soprattutto morali ai quali deve rispondere pur non essendo ancora abilitato alla professione. Pensiero che ha trovato consensi da parte delle altre autorità presenti, dal Preside di facoltà prof. Basile ai past presidi, fino ai presidenti dei corsi di laurea prof. Catania e prof. Alberghina. Il percorso formativo che la facoltà offre agli studenti è mirato all’eccellenza. Migliorando di anno in anno, infatti, la facoltà di Catania è riuscita a guadagnare diverse posizioni nelle classifiche nazionali scalandone, solo nell’ultimo anno, nove posizioni. Questi, sono i mezzi che vengono offerti agli studenti per garantire la formazione di nuovi medici all’altezza dei migliori confronti internazionali, con la speranza che possano restare sul territorio.Al fine di poter solennizzare il momento, sottolineando le parole pronunciate da più voci, è stato letto il Giuramento di Ippocrate fondamento su cui tutte le aspiranti matricole regoleranno la loro vita, sull’importanza del rapporto medico-paziente, sui principi etici alla base del Giuramento. “Stay hungry, stay foolish”: la citazione finale del prof. Catania, che ha invitato tutti i presenti a non limitarsi alle dispense dei docenti, agli appunti, ai libri. “Siate affamati di sapere e conoscenza” l’augurio conclusivo della manifestazione.Benvenute Matricole!

A proposito dell'autore

Manuela Leonardi

Nata nel 1986 a Catania e vive oggi nella ridente cittadina di Belpasso. Ha iniziato il suo percorso di studi presso la città di Catania frequentando il liceo Scientifico presso l'istituto Leonardo da Vinci. Consegue la certificazione PET nel 2005 con merito. Dopo la maturità, vinto il concorso, si iscrive alla facoltà di Chimica e Tecnologia Farmaceutica. Nel 2011 corona il sogno di iscriversi alla facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania, sospendendo la precedente carriera universitaria. Affascinata da diversi ambiti di cultura che vanno dalla danza classica allo studio del pianoforte, dalla moda al giornalismo,ma le sue più grandi passioni sono sempre state medicina,lettura, musica, politica e scrittura. Collabora, in qualità di redattore, col giornale universitario Liveunict.com. Nello stesso contesto diventa amministratrice dello sportello telematico “Numero chiuso e test d'ammissione” per aiutare le giovani e inesperte matricole a districarsi nel dedalo della burocrazia universitaria. Nel 2012 frequenta, presso la croce rossa italiana,il corso di primo soccorso BLS.

Rimani aggiornato