News Sicilia

Violenze contro medici in Sicilia, La Mantia: “Non si può più perdere tempo”

Le violenze contro i medici avvenute all'interno degli ospedali pubblici solo nell'ultimo anno sono state 20. Ecco le parole del Presidente dell'Ordine dei Medici della provincia di Catania.

Igo La Mantia, presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Catania ha parlato a proposito delle violenze contro i medici avvenute nell’ultimo periodo. Infatti. nell’ultimo anno i casi di violenza contro medici, infermieri e operatori sono stati 20. Non si può più perdere tempo – ha detto Igo La Mantia -. Nei mesi scorsi abbiamo assistito a scene indecorose, colleghi che nello svolgimento della loro attività professionale sono stati aggrediti, minacciati, terrorizzati negli ospedali o negli studi privati”.

“Il dato che ci fornisce il Simes – aggiunge La Mantia – può essere collegato, in parte, alla voglia di molti nostri colleghi di abbandonare le strutture pubbliche o addirittura di appendere il camice bianco per sempre e dedicarsi alla vita accademica. È il momento di sedersi intorno a un tavolo – evidenzia – coinvolgendo gli Ordini dei medici, le Associazioni di categoria, i responsabili territoriali del Governo”.

“Tra le iniziative per la sicurezza del personale sanitario – ricorda La Mantia il ministro aveva parlato di rendere efficiente le attività di monitoraggio e prevenzione dell’Osservatorio Nazionale e di rendere nuovamente operativo il Comitato nazionale per l’indirizzo e la valutazione delle politiche attive: potrebbe essere un primo passo – conclude La Mantia – ma è urgente intanto una riflessione profonda per limitare i fatti fin qui accaduti e evitare che addirittura sfocino in qualcosa di molto più grave”.

Università di Catania