Lavoro, stage ed opportunità

Concorso straordinario, in arrivo uno nuovo per insegnanti di sostengo: i dettagli

concorso straordinario
Concorso straordinario per insegnanti di sostegno: uno nuovo previsto dalla Legge di Bilancio 2021. Di seguito tutti i dettagli già trapelati su requisiti e prove.

Concorso straordinario per insegnanti di sostegno in arrivo, in quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2021. A fornire i dettagli sulla nuova procedura sono le organizzazioni sindacali, che hanno giò incontrato il Ministero dell’Istruzione per un’informativa.

Di seguito le informazioni sui requisiti richiesti e le prove previste.

Concorso straordinario insegnanti di sostegno: i requisiti

A questo concorso straordinario posso partecipare gli insegnanti specializzati specializzati sul sostegno per le scuole di ogni ordine e grado. Come riportato dalla Flc Cgil, possono partecipare nel dettaglio:

  • i docenti che abbiano la specializzazione sul sostegno per il relativo grado;
  • i docenti conseguito un titolo estero riconosciuto, a pieno titolo;
  • i docenti che hanno conseguito la specializzazione sul sostegno all’estero e sono in attesa del riconoscimento, con riserva.

Ai vincitori saranno assegnati i posti di sostegno dei diversi ordini e gradi di scuola, che residuano in caso di esaurimento di tutte le altre graduatorie utilizzabili ai fini delle assunzioni a tempo indeterminato.

Per la scuola secondaria, la procedura di concorso rimarrà attiva fino al 31 dicembre 2025. Si potrà fare domanda per una sola regione e per tutti i posti per cui si ha il titolo.

Concorso straordinario insegnanti di sostegno: assegnazioni e assunzioni

Non è prevista una prova selettiva per il concorso straordinario ma una graduatoria a seguito della quale verranno assegnate delle supplenze di un anno, con successiva prova disciplinare. I docenti potranno entrare di ruolo se supereranno l’anno di formazione e la prova disciplinare. La decorrenza del contratto a tempo indeterminato scatterà dal 1° settembre dell’anno scolastico successivo a quello di formazione.

Chi non supera, invece, l percorso di formazione e periodo annuale di prova può ripeterlo una volta, secondo le modalità previste dall’articolo 14, comma 3 e seguenti, del DM 226 del 2022.

Chi rinvia il percorso di formazione e periodo annuale di prova per giustificati motivi mantiene il contratto a tempo determinato nell’istituzione scolastica in cui ha svolto l’incarico, ripetendo il percorso.

Chi non supera la prova disciplinare decade dalla procedura e non viene assunto a tempo indeterminato, con conseguente esclusione dalla graduatoria.

Concorso straordinario insegnanti di sostegno: la prova

La prova disciplinare consisterà in un colloquio di idoneità, volta ad accertare:

  • il possesso e corretto esercizio delle conoscenze e competenze al fine progettazione educativa individualizzata;
  • la capacità di elaborare una progettazione educativa che rispetti ritmi e stili di apprendimento ed esigenze di ciascun alunno;
  • la capacità di elaborare, in stretta collaborazione con gli altri membri del consiglio di classe, interventi equilibrati fra apprendimento e socializzazione e la piena valorizzazione delle capacità e delle potenzialità possedute dal soggetto in formazione;
  • la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.