Politica

Come si vota alle regionali 2022: fac-simile della scheda e cosa c’è da sapere

Come si vota alle regionali 2022? La guida a come votare e il fac-simile della scheda elettorale che si utilizzerà il prossimo 25 settembre nei seggi per l'ARS e il Presidente della Regione.

Come si vota alle regionali 2022? Sono in tanti a porsi questa domanda in vista delle prossime elezioni regionali: ecco tutte le informazioni principali riguardo a come si vota alle regionali 2022.

Come si vota alle regionali 2022: come funziona

Il 25 settembre sarà possibile recarsi alle urne dalle ore 7:00 alle ore 23:00. Dalla giornata di domenica, saranno eletti 70 deputati per rinnovare il Parlamento regionale, ecco tutte le informazioni utili per arrivare al seggio pronti ad esprimere la propria preferenza. Il sistema elettorale è in gran parte proporzionale e prevede il voto di preferenza e un premio di maggioranza di sette deputati, tra cui anche il Presidente eletto, alla lista del candidato più votato. Un seggio in più verrà assegnato al secondo candidato più votato. Il resto dei deputati viene eletto tramite liste provinciali. In questo caso è permesso il voto disgiunto.

Come votare alle regionali 2022

In ogni colonna troviamo sulla destra le coalizioni e sulla sinistra le liste della zona che sostengono la coalizione e che verranno eletti in base alla quantità di voti accumulati e ai seggi ottenuti.

Votare è molto semplice: verrà consegnata una scheda in cui basterà apporre una X sul simbolo della lista del Presidente, o coalizione, e un secondo contrassegno sul logo del partito del candidato deputato e scrivere il nome. Il presidente e il candidato non devono essere necessariamente dello stesso partito, in questo caso si parla di voto disgiunto. Qualsiasi altro segno, di qualsiasi genere, o scritta comporta l’annullamento della scheda e del voto.

Elezioni regionali Sicilia 2022: ballottaggi e info utili

Per queste elezioni non sono previsti ballottaggi, infatti, al candidato basterà un voto in più rispetto agli altri per ottenere l’elezione e la nomina a presidente. Al raggiungimento del 5% in almeno 5 province, il partito ottiene il seggio, quindi un deputato può essere eletto solo se il suo schieramento ottiene più voti nella lista provinciale. Più è alta la percentuali, più deputati della stessa lista vengono eletti.

Ricordiamo che per votare è necessario presentare un documento di riconoscimento e la tessera elettorale presso il proprio seggio.

Il fac-simile della scheda elettorale