Attualità

Rientro a Scuola e all’Università, le nuove misure anti-Covid: cosa cambia

Niente obbligo di mascherine e niente Dad: ecco tutte le novità e le regole 2022/2023 per scuola e università.

Mancano ormai pochi giorni al rientro a scuola e molti studenti sono già rientrati all’Università per sostenere gli esami della sessione di settembre. Ma quali sono le principali novità dell’anno scolastico e accademico 2022/2023 con riferimento alle regole anti-covid?

Ecco cosa cambia e come comportarsi.

Scuola, ritorno sui banchi e regole anti-covid

La prima novità riguarda l’utilizzo delle mascherine. Alla riapertura della scuola, infatti, non sarà previsto l’obbligo di mascherine. Ovviamente, il personale più a rischio dovrà comunque indossare una mascherina Ffp2.

Resta, però, la misura dell’isolamento. Chi, infatti, dovesse risultare positivo al Covid non può rientrare in aula fino all’esito negativo del test (molecolare o antigenico) al termine dell’isolamento. Inoltre, gli alunni risultati positivi non potranno utilizzare la Dad, a differenza di quanto avveniva negli anni passati.

Infine, è consentita la permanenza a scuola a bambini e studenti con sintomi respiratori di lieve entità ed in buone condizioni generali che non presentano febbre e per accedere ai locali scolastici non sono previsti controlli sullo stato di salute, ad es. misurazione della temperatura corporea. 

Università, le principali novità

Molto meno stringenti le regole anti-covid anche all’interno delle università italiane. Negli atenei, infatti, non è più obbligatorio l’uso della mascherina e non è più necessario esibire il Green pass per accedere ai locali dell’Università.

Ma, passando alla didattica in sé, la principale novità dell’anno accademico 2022/2023 è, sicuramente, la doppia laurea. Da quest’anno è, infatti, possibile iscriversi contemporaneamente a due corsi di laurea triennale, magistrale o master.