Catania

Plaia di Catania, mancanza di igiene e cibi non tracciati: denunciato il titolare di un lido

Controlli dei Carabinieri presso gli stabilimenti balneari. Varie multe e la denuncia al titolare di un lido della Plaia di Catania.

Numerosi controlli presso gli stabilimenti balneari della Plaia di Catania.

I Carabinieri della Compagnia di Catania Fontanarossa, infatti, supportati dai colleghi del 12° Reggimento “Sicilia” e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania, nonché da personale dell’A.S.P. sono stati impegnati, su disposizione del Comando Provinciale di Catania, in un’ampia attività di contrasto all’illegalità diffusa e di controlli preventivi agli stabilimenti balneari.

Denunce e multe

I vari controlli hanno riguardato, tra gli altri, anche il gestore di uno stabilimento balneare ubicato in Viale Kennedy che, a seguito delle ispezioni, è stato denunciato.

Il 23enne catanese ha omesso di inviare a visita medica di idoneità alla mansione due lavoratori e ciò ha comportato per lui l’applicazione di un’ammenda di 1.228 euro ed inoltre per la tardiva comunicazione di assunzione di un impiegato gli è stata comminata una sanzione amministrativa di 500 euro. 

In aggiunta, durante l’ispezione presso i locali del lido è stata riscontrata la mancanza di requisiti generali in materia di igiene, nonché, la presenza di prodotti alimentari privi di etichette e indicazioni utili alla tracciabilità con l’applicazione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di 2.500 euro.

Controlli alla circolazione stradale

Inoltre, sono stati effettuati anche controlli alla circolazione stradale, a seguito dei quali sono emerse numerose violazioni al codice della strada e sanzioni amministrative per un importo complessivo di oltre 7.000 euro e la sottoposizione di 3 veicoli a fermo/sequestro amministrativo e al ritiro di 3 carte di circolazione.