Cronaca

Vendetta pianificata nel Catanese, 21enne trovato con pistola: arrestato

Sventato dal Comando dei Carabinieri della Compagnia di Paternò l'intenzione di vendetta di un giovane paternese in possesso di droga e pistola.

Nel corso della notte scorsa, grazie alla comunicazione di un cittadino che si è prontamente messo in comunicazione con il 112, è stato sventato in tempo un piano di vendetta ordito da un ventunenne paternese.

Il denunciante, che al momento della chiamata si trovava presso il pronto soccorso dell’ospedale di Paternò “Santissimo Salvatore”, ha riportato all’operatore di aver ascoltato la conversazione di un giovane, che aveva appena confidato al suo interlocutore che sarebbe ritornato a Catania per sparare a qualcuno con il quale aveva avuto una violenta lite.

Una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò è subito giunta sul posto dove ha trovato un ventunenne che si aggirava intorno a un cespuglio dove è stata rinvenuta una pistola. Inoltre, era presente anche un venticinquenne di Paternò con delle medicazioni alla testa. Il giovane sospettato era anche munito di una bustina con 10 cartucce calibro 7,65 e tre dosi di marijuana in auto. Si è quindi proceduto con l’arresto del 21enne e con il suo trasferimento al carcere di Gela.