Scuola

Regione Siciliana, stanziati fondi per dispersione scolastica

Scuola in Sicilia: la Regione ha stanziato 250 milioni per contrastare la dispersione scolastica e la povertà educativa.

La Regione Sicilia informa, con un comunicato stampa, che dei 417 milioni destinati alla “Priorità 2 – Istruzione e Formazione”, previsti dal Programma operativo Fse+ 2021/2027, 100 milioni saranno investiti nell’ambito del miglioramento delle competenze di base e del contrasto alla dispersione scolastica.

Tali risorse serviranno anche per garantire una maggiore copertura di risorse umane: docenti e operatori a tempo pieno nella scuola primaria e a prolungato nella scuola secondaria di primo.

Previsti anche i programmi per l’aggiornamento professionale dei docenti e per le innovazioni introdotte nelle nuove metodologie didattiche. Anche per la gestione amministrativa scolastica e la strategia di governance sarà previsto un rafforzamento delle competenze per chi già ricopre tali ruoli e, infine, l’altro obiettivo sarà quello di convertire il sistema scolastico ad un ambito sempre più internazionalizzato.

Dalla programmazione Fesr, invece, sono previsti 150 milioni destinati alla riqualificazione delle infrastrutture scolastiche con le relative dotazioni scolastiche, per un nuovo approccio educativo che porti all’integrazione delle comunità territoriali, contrastando ed evitando il problema sempre più presente della dispersione scolastica.

Alle risorse del Fse+ 2021/2027 si aggiungono anche i 74 milioni del Piano nazionale di ripresa e resilienza che serviranno al miglioramento del percorso di apprendimento degli studenti che rientrano nella fascia di età 12-18 anni per contrastare la povertà educativa.