Attualità

Pagamento pensioni luglio 2022: il calendario

Il prossimo mese sarà un mese ricco per i pagamenti pensione luglio 2022 in quanto oltre alla normale somma ad alcuni cittadini arriveranno anche i 200 euro previsti dal Decreto Aiuti. Ecco il calendario.

Il mese prossimo il pagamento pensioni luglio 2022 avverrà, per chi ritira la somma direttamente alla Posta, a partire dal 1° luglio per poi proseguire con il calendario in ordine alfabetico.

Pagamento pensioni luglio 2022

Pensioni luglio 2022: coloro che intendono ritirare le somme in contanti allo sportello dovranno presentarsi in uno dei 12.800 Uffici Postali su tutto il territorio nazionale da venerdì 1 a giovedì 7, seguendo la consueta turnazione alfabetica per cognomi.

Vediamo il calendario completo.

  • venerdì 1° luglio per i cognomi dalla A alla B;
  • sabato 2 luglio (solo la mattina) per i cognomi dalla C alla D;
  • lunedì 4 luglio per i cognomi dalla E alla K;
  • martedì 5 luglio per i cognomi dalla L alla O;
  • mercoledì 6 luglio per i cognomi dalla P alla R;
  • giovedì 7 luglio per i cognomi dalla S alla Z.

Con il termine dello stato di emergenza è venuta meno anche la possibilità per i cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione, di richiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il proprio domicilio.

A luglio quattordicesima e bonus 200 euro

La quattordicesima mensilità, cioè una quota in aggiunta alla normale rata di pensione, spetta nel mese di luglio ai pensionati che abbiano raggiunto i 64 anni di età e che abbiano un reddito complessivo individuale massimo di 13.659,88 euro.

Nel mese di luglio, per i pensionati con un reddito annuo fino a 35.000 euro verrà erogato il bonus una tantum di 200 euro.

Anche in questo caso non è necessario presentare la domanda perché il bonus verrà erogato automaticamente dall’Inps insieme alla rata della pensione e alla quattordicesima.

Verrà erogato ai residenti in Italia, titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civiliciechi sordomuti. Tuttavia, il bonus una tantum di 200 euro spetta per un solo trattamento pensionistico.

 Bonus 200 euro non automatico per tutti: il modulo da compilare

Università di Catania