News Sicilia

Immersioni, 3 siciliane tra le mete “sottomarine” più belle d’Italia: quali sono

scubadvisor
L'Isola si conferma tra i luoghi più apprezzati dagli appassionati di immersioni subacquee grazie alla bellezza dei suoi fondali: la classifica Subadvisor.

La Sicilia, ancora una volta, conferma la sua assoluta bellezza per quanto riguarda i paesaggi, in particolare quelli marini. Con ben 3 posti nella classifica Scubadvisor, l’applicazione dedicata agli appassionati di immersioni, l’Isola si conferma tra i luoghi più gettonati dagli appassionati di immersioni subacquee con i suoi fondali unici.

Al primo posto si classifica Ustica, con ben 13 siti di immersione, tra i quali spicca per bellezza la Secca della Colombara, dove si possono osservare molte specie marine, tra cui cernie, dentici, stelle marine, spugne, ricci di mare, polpi e molte altre. Ma non è tutto qui: ad Ustica si può anche osservare il relitto affondato di una nave mercantile, adibita al trasporto di marmo e arenata a 24 metri di profondità, spezzata proprio a ridosso della secca.

Al secondo posto la Sardegna con la sua Grotta di Nereo, ma segue di nuovo la Sicilia: a Lampedusa Scubadvisor consiglia un’immersione nell’acqua cristallina a sud dell’Isola dei Conigli, dove si trova la statua in bronzo che rappresenta la Madonna del Mare.

Andando avanti si trovano in classifica la Secca del Faro di Gallipoli, dove si può ammirare il corallo nero, il Parco sommerso di Baia, a nord del golfo di Napoli, definito anche la Pompei sommersa.

Al sesto posto c’è poi la Toscana con il Parco Marino dell’isola di Giannutri che fa parte del cosiddetto “Santuario dei Cetacei”, al settimo l’Isola d’Elba e poi si torna in Sardegna, alla Secca del Papa. Poi lo Scoglio dell’Elefante alle Isole Tremiti in Puglia.

Al decimo posto, invece, torna ancora la Sicilia con Porticello in provincia di Palermo, dove ad un miglio dal porto si può esplorare la Secca della Formica, dove sopravvive il raro corallo nero, teatro di terribili naufragi ai tempi dei romani e dei fenici, ma uno dei luoghi sottomarini più apprezzati dagli amanti delle immersioni oggi.