Cronaca

Rapinano un negozio con una pistola giocattolo: tre arresti nel Catanese

rapina
Rapinano un negozio con una pistola giocattolo: è accaduto nel Catanese, a San Giovanni la Punta, dove tre persone sono state arrestate.

Sono stati posti sotto arresto dai carabinieri di Gravina tre soggetti, autori di una rapina a mano armata. Il fatto è avvenuto in un negozio di via Etnea, a San Giovanni La Punta. I tre soggetti identificati sono due fratelli: una donna di 52 anni e un uomo di 56 anni. Presente anche un ulteriore complice: un uomo di 39 anni. Tutti sono originari di Aci Sant’Antonio.

L’indizio che ha tradito i tre è stata proprio l’auto tramite la quale questi misfatti venivano portati a termine: una punto bianca identificata dai carabinieri successivamente alle molteplici rapine da loro effettuate. Infatti, successivamente all’intercettazione, sono stati proprio i carabinieri a sbarrare la strada in via Ficarazzi di Catania, nei pressi di piazza Santa Maria di Gesù.

Una volta fermati, i tre non hanno esitato un attimo ad ammettere le loro colpe e, successivamente alla perquisizione effettuata, sono stati trovati in possesso di una pistola rivelatasi un’arma giocattolo e della somma di 250 euro proveniente dalla rapina appena effettuata,

Di fatti, successivamente si è accertato il tutto tramite le registrazioni delle telecamere di video-sorveglianza appartenenti all’esercizio commerciale rapinato. I tre avevano prima effettuato un sopraluogo. In seguito, mentre fratello e sorella rimanevano in auto per non destare sospetto, il terzo soggetto aveva fatto il suo ingresso all’interno dell’esercizio commerciale, puntando l’arma verso l’impiegata e fuggendo successivamente ad aver preso il denaro contenuto nella cassa.

L’autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto immediato dei tre, predisponendo però per la donna gli arresti domiciliari, mente per i due uomini complici la permanenza presso il carcere di Enna.