Attualità

Pagamento pensioni maggio 2022: le date e le regole

Pagamento pensioni maggio
Pagamento pensioni maggio 2022: occorre ancora una volta ricordare alcune date e regole. Di seguito tutte le informazioni utili a chi attende l'accredito.

Pagamento pensioni maggio 2022: dal prossimo 2 maggio 2022, primo giorno bancabile del mese, arriva per tutti il pagamento delle pensioni INPS. Nello specifico, saranno accreditati tutti i trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento per invalidi civili e rendite vitalizie INAIL. Di seguito il calendario con le date disponibili per il ritiro.


 Pensione anticipata con riscatto della laurea: cosa serve sapere


Pagamento pensioni maggio 2022: la data dell’accredito

Lo stato d’emergenza Covid-19 si è da poco concluso e, pertanto, dal mese di aprile non è più previsto l’accredito anticipato alle Poste. Il pagamento delle pensioni torna a seguire le regole ordinarie ma rispettando il calendario annuale per l’accredito della pensione e la disponibilità della valuta.

Il pagamento pensioni maggio 2022 avverrà sia presso Poste Italiane che presso le banche nel primo giorno bancabile del mese, ovvero il 2 maggio.

Ai pensionati titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution le pensioni verranno accreditate nella giornata già citata. Lo stesso varrà per i titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution, che potranno prelevare in contanti dagli 8000 ATM Postamat in Italia.

Infine anche a chi riceve  l’accredito sul conto corrente bancario la pensione arriverà lunedì 2 maggio.

Pagamento pensioni maggio 2022 alle Poste

Addio all’accredito anticipato ma gli uffici postali dovrebbero continuare a scaglionare gli ingressi. D’altronde è quanto accaduto anche ad aprile.

Ciò significa che chiunque ritiri in contanti alle Poste dovrà con ogni probabilità continuare a rispettare un apposito calendario d’accesso.

Per tale ragione il ritiro della pensione dovrebbe avvenire da lunedì 2 maggio a venerdì 6 maggio.

Regole da seguire contro il Covid

Secondo l’ultimo decreto emanato, a partire dall’1 aprile non è più necessario esibire il Green Pass per accedere in Poste, nelle banche e così come in tutti gli uffici della Pubblica amministrazione. Tuttavia potrebbe persistere l’obbligo di mascherina Ffp2 al chiuso, specialmente nei luoghi di lavoro.

Si ricorda, inoltre, che bisogna mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro ed igienizzare sempre le mani.