News Sicilia

Covid, Sicilia verso “zona arancione”: registrati oltre 13 mila positivi

Pazienti ricoverati in terapia intensiva
In Sicilia si attende picco di positivi entro il fine settimana a causa dell'andamento dei contagi da Covid. Inoltre, questi giorni saranno decisivi per determinare il passaggio in zona arancione dell'isola.

Il Covid in Sicilia non da tregua, infatti, la regione si sta dirigendo verso un picco di positivi che sarà raggiunto entro il fine settimana. Ad indicare tale ipotesi sono gli studi del matematico Giovanni Sebastiani dell’IStituto del Calcolo M. Picone, del Consiglio Nazionale della Ricerca (Cnr).

In Sicilia, i dati sono in aumento e fanno presumere un ipotetico passaggio in zona arancione a causa dell’aumento dei ricoveri e dei contagi in generale. Tuttavia, nelle giornata di ieri si sono registrati 13.231 nuovi positivi al Covid e gli attuali ricoverati ammontano a 1386 e in terapia intensiva 163. 

Il Governo Musumeci sta cercando di frenare i contagi in aumento dovuti all’arrivo della variante Omicron. Tuttavia, da ieri, gli hub vaccinali resteranno aperti fino a mezzanotte per potenziare le vaccinazioni contro il Covid. Inoltre, oggi, potrebbe essere confermato lo slittamento delle vacanze natalizie fino a domenica a causa dei numeri troppo alti. Dunque il fine settimana sarà determinante per stabilire se la Sicilia passerà in zona arancione già a partire da lunedì 17. 

Sul fronte vaccini, invece, i dati sono incoraggianti. Infatti, in questi giorni saranno consegnate 76.100 fiale di Moderna ad alcune farmacie ospedaliere siciliane. A Palermo (18.800), Giarre (17.100), Milazzo (9.600), Agrigento (6.600), Erice Casa Santa (6.500), Siracusa (6.100), Ragusa (4.900), Caltanissetta (4.000) ed Enna (2.500). 

 

Speciale Test Ammissione