News

Coronavirus, 42 comuni siciliani in zona arancione: le regole

Molti comuni in Sicilia si trovano attualmente in zona arancione. A tal proposito, le regole rispetto alla zona gialla sono differenti ad eccezione di chi è in possesso del Super Green pass.

Con l’ultima ordinanza firmata dal Presidente della Regione Nello Musumeci, molti comuni hanno fatto passaggio in zona arancione. A tal proposito le regole da rispettare in questa zona sono differenti rispetto alla zona bianca o gialla. Ma, tuttavia, cambierà bene poco per chi è provvisto del Super Green pass.

Le regole in zona arancione

Fino a qualche tempo fa, per i comuni che si trovavano in zona arancione vigevano delle restrizioni più severe rispetto alla zona gialla. Ma, da quando è stato introdotto il Super Green pass le regole sono differenti per chi lo possiede.

Chi ha il Green pass base, ed è quindi vaccinato, guarito dal virus o risultato negativo al tampone, potrà, per esempio, continuare a muoversi anche al di fuori del proprio comune, senza limiti di orario e senza dover giustificare lo spostamento. Chi non è provvisto del certificato dovrà invece tornare ad usare l’autocertificazione e potrà “sconfinare” solo per motivi di lavoro, salute o necessità. 

Tra una zona e l’altra cambiano invece le regole per l’accesso ad alcuni negozi. In zona arancione, ad esempio, non basta il certificato base ma serve quello rafforzato per entrare in quelli presenti nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (eccetto alimentari, edicole, librerie, farmacie e tabacchi). E ci sono novità anche per gli appassionati di sci. In zona arancione, serve infatti il Super Green pass per acquistare skipass per uso esclusivo di impianti di risalita diversi da funivie, cabinovie e seggiovie qualora utilizzate con chiusura delle cupole paravento.

Per i bar e i ristoranti, dal 10 gennaio obbligo di certificato rafforzato per consumare al banco e per sedere sia al chiuso che all’aperto. Questa regola vale in tutta Italia. In arancione, obbligo di Green pass rafforzato per il servizio di ristorazione, all’aperto e al chiuso, per chi alloggia nelle strutture alberghiere e per gli esterni.

 

 

Speciale Test Ammissione