News Sicilia

Per Musumeci non ci sono dubbi: “Sicilia prestissimo in zona gialla”

sicilia zona gialla
Sicilia in zona gialla dopo Natale? Per il governatore Musumeci è ormai certo. I dati indicano che l'Isola ha sforato i parametri previsti sul tasso di occupazione delle terapie intensive.

La Sicilia in zona gialla dopo Natale? Dati sull’andamento della pandemia e dichiarazioni delle autorità regionali sembrano concordi su questo. Da Catania, presentando il nuovo bando sulle assunzioni nei centri per l’impiego, il governatore si è soffermato anche sulla situazione sanitaria, dicendosi sicuro che l’Isola uscirà a breve dalla zona bianca.

Mi sembra chiaro – ha affermato Musumeci -, è sotto gli occhi di tutti, che prestissimo andremo in zona gialla: siamo rimasti fuori per merito di tutti, ma temiamo che le feste natalizie possano condurci in zona gialla. La nuova variante del virus è facilmente contagiosa, ma meno virulenta per chi ha fatto il vaccino, soprattutto la terza dose.

Affrontiamo con una certa serenità – ha concluso -, ma senza rilassarsi il periodo delle festività sapendo che il rispetto delle norme è il primo obiettivo al quale dobbiamo guardare”.

Nell’Isola ieri sono stati registrati per la prima volta oltre 2000 nuovi casi e in Italia si è toccato il record di contagi dall’inizio della pandemia. Nonostante la variante ad alta contagiosità, tuttavia, il sistema ospedaliero al momento regge la pressione.

In Sicilia sono stati attivati di recente nuovi posti per i ricoveri e per le terapie intensive, ma l’ultimo bollettino settimanale registra un incremento dei positivi ospedalizzati. Secondo i dati del Ministero della Salute, il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva nell’Isola sfora la soglia del 10%, salendo al 15,5%. A tal proposito, il commissario Covid Pino Liberti afferma che nel Catanese circa il 90% dei ricoverati in terapia intensiva ha ricevuto una sola dose di vaccino, invitando la cittadinanza a comportamenti più responsabili.