Test Ammissione

Test Medicina 2021, il primo classificato: “Cedo il posto e scelgo un ateneo privato”

lorenzo tosi primo test medicina 2021
Si è classificato come primo d'Italia nella graduatoria nazionale del Test Medicina 2021: Lorenzo Tosi, 19 anni, si racconta.

Si è classificato come primo nella graduatoria Test Medicina 2021, raggiungendo il punteggio di 82,4. Stiamo parlando di Lorenzo Tosi, 19 anni, il migliore d’Italia alla prova del test ammissione medicina di quest’anno.

Lorenzo è di Olgiate Olone ma ha studiato al liceo Arturo Tosi di Busto Arsizio, per poi presentarsi alla prova d’ingresso, ottenendo grandi risultati: la conferma di esser stato il migliore era già arrivata il 24 settembre, con la pubblicazione dei punteggi anonimi. “Il mio punteggio era esattamente quello che avevano annunciato i media. È stata una grande soddisfazione”, ha detto.

Diventare medico è chiaramente il suo sogno, come ha raccontato a Il Corriere: “L’idea mi è nata in terza superiore: eppure non ho mai saputo cosa fare, quando sono entrato al liceo avevo le idee confuse. Poi ho notato che mi sarebbe piaciuto aiutare gli altri, lavorare insieme ad altre persone, cercare di sostenerle nelle difficoltà. Sono altruista, mi sento bene quando posso rendermi utile. E così ho pensato che forse medicina faceva per me: ma non sono stato ispirato da nessuna serie tv, nessun medico in famiglia. Poi iniziando a studiare, soprattutto la parte più medica, ho notato come mi piacesse indagare il corpo umano. E poi sì, lo ammetto: ho iniziato a guardare The good doctor“.

Tuttavia Lorenzo cederà in qualche modo il suo primato al secondo classificato, perché ha deciso di immatricolarsi in un ateneo privato, come spiega: “Mi sono immatricolato all’università Vita salute San Raffaele, infatti abbandonerò il mio posto in graduatoria a livello nazionale. Nei miei piani il San Raffaele, che è privato, era il piano A. Ma volevo un piano B: e così ho tentato il test nazionale, e quando ho stilato l’ordine per il test nazionale avevo messo Milano statale al primo posto, e come seconda scelta Varese, ma alla fine ho valutato e ho deciso di cedere il posto. È bello pensare che anche altri possano avere la possibilità di entrare, ci sono persone molto competenti e brave che sapranno svolgere la professione”.