Viaggi

Spiagge Sicilia: le più belle di Lipari e altre Isole minori

Spiagge Sicilia
Spiaggia bianca, Lipari.
Spiagge Sicilia: anche quelle delle Isole minori sono splendide e caratterizzate da qualche particolarità. Ecco quali ammirare o dove immergersi.

Quando si parla di spiagge Sicilia si pensa sempre a quelle che costellano la più grande Isola. Tuttavia, anche le Isole minori offrono dei piccoli angoli di paradiso da visitare pronti a stupire. Di seguito le spiagge più belle di queste località. Dopo aver ottenuto informazioni a riguardo, non riuscirete a resistere al travolgente desiderio  di partire il prima possibile in direzione Eolie o Egadi.

Spiagge Lipari

Aprono la lista di spiagge più belle e “instagrammabili” delle Isole minori quelle di Lipari. La Spiaggia bianca è per certo tra le spiagge più famose dell’Isola delle Eolie. Il suo colore candido è dovuto proprio alla tonalità della pietra pomice che la compone. Non stupitevi, dunque, di veder galleggiare pietre in acqua, anzi, approfittatene per regalarvi un souvenir dell’Isola. Si consiglia, inoltre, di munirsi di maschera o occhialini per godervi il brillante fondale.

Spiaggia bianca, Lipari (Eolie)

Inoltre, nella nell’area sud dell’Isola di Lipari, in una zona sovrastata da due promontori che regalano una vista panoramica sui Faraglioni e su Vulcano, si trova la Spiaggia di Valle Muria. La sua spiaggia è scura per via dei ciottoli che la compongono (di natura vulcanica).

Spiaggia di Valle Muria, Lipari (Eolie)

Spiagge Salina

L’isola di Salina è famosa per aver ospitato il set del famoso film “Il Postino”, l’ultimo di Massimo Troisi. A ricordarlo una gigantografia della locandina visibile, appena approdati, all’entrata dell’isoletta. Ma stupiscono anche le spiagge. In particolare, spicca la Spiaggia di Pollara, composta da gradi sassi tra gli scogli, incastonata all’interno di una scogliera a forma di anfiteatro.

Spiaggia di Pollara, isola di Salina (Eolie)

Spiagge Vulcano

Se volete provare il brivido di un’esperienza tra acqua e fuoco le spiagge nere dell’isola di Vulcano sono senza dubbio la scelta migliore: tra le spiagge più belle Sicilia, di fatto, non può mancare quella di Cannitello.  Più in generale, il paesaggio lunare affascina ogni turista, che si immerge nelle acque di un blu intenso.

Spiaggia di Cannitello, Vulcano (Eolie)

Sicilia Spiagge: le altre delle Eolie

Chi visita Panarea può optare per una capatina alla Spiaggia di Cala Junco: una baia a forma di anfiteatro delimitata da formazioni rocciose che danno vita ad una vera e propria piscina naturale: l’acqua ha tonalità che vanno dal verde smeraldo al turchese.

Spiaggia di Cala Junco, Panarea (Eolie)

Filicudi è una delle isole eoliane più selvagge e antiche. Pochi sono i turisti che si avventurano nella verde isola ma chi lo fa non può perdersi la spettacolare spiaggia di Capo Graziano. L’area accanto alla spiaggia è nota per i reperti ritrovati, risalenti all’Età del Bronzo. La Spiaggia di Capo Graziano è composta da ciottolini di origine vulcanica.

Spiaggia di Capo Graziano, Filicudi (Eolie)

Spiagge Isole Egadi

Marettimo è la più lontana isola delle Egadi: non presenta spiagge attrezzate e molti luoghi sono raggiungibili solo via mare. Sul versante orientale dell’isola troviamo però la Spiaggia Praia dei Nacchi, una caletta in cui si può arrivare per mezzo di un sentiero.

Spiaggia Praia dei Nacchi, Marettimo (Egadi)

Considerata una delle spiagge più belle di tutta la penisola, Cala Rossa a Favignana è caratterizzata da grandi scogli in parte appiattiti, mentre nella parte più ad ovest si trova un piccolo arenile sabbioso. Gli scogli che circondano la spiaggia diventano via via sempre più alti e dall’apice è possibile ammirare il panorama.

Spiaggia di Cala rossa, Favignana (Egadi)

Spiagge Lampedusa

Penserete di trovarvi alle Maldive e invece, siete ancora in Italia, ospiti di una Lampedusa che offre sempre paesaggi mozzafiato. In particolare, la Spiaggia dei Conigli offre sabbia candida, un fondale basso ed acqua limpidissima. In più, si possono qui trovare le tartarughe, divenute non a caso simbolo dell’isola.

Spiaggia dei Conigli, Lampedusa (Pelagie)

Chiude l’elenco di spiagge Sicilia quella del Mare Morto, sempre a Lampedusa. La spiaggia prende questo nome dall’assenza di vento che caratterizza questa baia. Le grotte che la compongono offrono la vista di acque color smeraldo.

Spiaggia di Mare Morto, Lampedusa (Pelagie)

Spiagge Sicilia Orientale, le 10 più belle da visitare nel 2021