Attualità

Pagamento reddito di cittadinanza luglio 2021: le date

reddito di cittadinanza
Programmate le nuove date del reddito di cittadinanza per il mese di luglio. Intanto, alcuni beneficiari subiranno un taglio del 20%.

In arrivo per il mese di luglio il pagamento sulla carta del reddito di cittadinanza per tutti i beneficiari del sussidio. In base alla richiesta effettuata per il sussidio, le date stabilite sono due. Coloro che riceveranno per la prima volta il reddito, dovranno ritirare la loro carta personale negli uffici di Poste Italiane. Invece, chi ha già percepito il primo pagamento, dovrà semplicemente aspettare l’arrivo dell’importo nella propria carta.

Reddito di cittadinanza: le date di luglio 2021

Per chi percepirà il reddito per la prima volta, potrà recarsi presso gli uffici di Poste Italiane a partire dal 15 luglio, quando riceveranno al tempo stesso la carta già caricata con la mensilità che spetta, per poi ricevere i successivi pagamenti.

Tutti i beneficiari che, invece, hanno già ricevuto i primi pagamenti del reddito, dovranno aspettare fino al 27 luglio: i soldi saranno accreditati direttamente nella propria carta.

Riduzione del 20% per alcuni beneficiari

Il governo Conte ha deciso, tramite decreto attuativo, che a partire da agosto 2020, alcuni beneficiari subiranno un taglio del 20%. La riduzione del sussidio è valida per tutti i precettori che non spenderanno interamente l’importo della carta entro il mese stesso di pagamento.

Secondo il testo del decreto del Ministero del Lavoro, “l’ammontare di beneficio non speso ovvero non prelevato dai beneficiari del reddito di cittadinanza, ad eccezione di arretrati, è sottratto nei limiti del 20% del beneficio erogato, nella mensilità successiva a quella in cui il beneficio non è stato interamente speso”.

La riduzione dell’importo non può essere superiore al 20% del beneficio spettante e l’importo del mese seguente verrà sottratto integralmente ma, se incapiente viene sottratta dalla disponibilità della carta fino a capienza.

Rinnovo reddito di cittadinanza

Si precisa che, passate già 18 mensilità di percezione del sussidio, il reddito decade automaticamente, pertanto il rinnovo non sarà automatico. Se si vuole percepire ancora il reddito bisogna presentare la domanda online di rinnovo sul sito RDC o INPS, oppure ci si può recare presso un CAF, presentando il proprio modello ISEE aggiornato e il modulo SR180. La misura di sostegno al reddito può essere rinnovato solo dopo averlo sospeso per un mese prima del rinnovo.

Speciale Test Ammissione