Scuola

Concorso STEM, in pubblicazione il bando: le ultime novità

concorso stem
Concorso STEM: in attesa la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale. Di seguito le ultime novità a proposito del concorso scuola.

Secondo quanto anticipato dai sindacati è attesa oggi la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando concorso STEM. La bozza è già stata presentata, dunque se dovesse arrivare la conferma, già da luglio potrebbero partire le prime prove.

Il decreto legge n. 73/2021, decreto sostegni bis ha introdotto importanti novità relativamente alle immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2021/22, tra cui l’anticipo di una “parte” del concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, di cui al DD n. 499/2020, relativo alle discipline scientifiche STEM. 


Concorso STEM, bando in Gazzetta Ufficiale: testo e info


Concorso STEM: quali materie

In base a quanto disposto dal Decreto Sostegni bis i posti a concorso sono 6mila riguardanti diverse classi:

  • A020 “Fisica” n°282 posti;
  • A026 “Matematica” n°1005 posti;
  • A027 “Matematica e Fisica” n°815 posti;
  • A028 “Matematica e Scienze” n°3124 posti;
  • A041 “Scienze e tecnologie informatiche” n°903 posti.

Prova scritta

La prova per il concorso STEM sarà una prova a risposta multipla e mirerà all’accertamento delle conoscenze delle materie per la quale si concorre e sarà prevista solo per le classi:

  • A020 “Fisica”;
  • A027 “Matematica e Fisica”;
  • A028 “Matematica e Scienze” .

La prova sarà articolata in 50 quesiti divisi in:

  • 40 sulla classe di concorso;
  • 5 sull’informatica;
  • 5 sulla lingua inglese.

Classi “Fisica” e “Matematica e Fisica”

La prova per tali classi consisterà nella misura di una o più grandezze fisiche, la verifica di una legge o lo studio di un fenomeno fisico. Il risultato dovrà essere descritto e commentato tramite un’apposita relazione scritta.

Classe “Matematica e Scienze”

La prova per tali classi avrà durata 3 ore e consisterà in un’esperienza di laboratorio relativa all’area delle scienze chimiche, fisiche, biologiche e naturali, con riferimento ai contenuti previsti nel programma concorsuale. Il risultato andrà descritto e commentato in un’apposita relazione scritta.

Valutazioni e prova orale

Per il concorso STEM i criteri di valutazione sono differenti e ogni risposta esatta varrà 2 puntizero punti per le risposte non date o errate. La prova sarà valutata con un massimo 100 punti e si riterrà superata da coloro che conseguiranno il punteggio minimo di 70 punti.

La prova orale sarà valutata al massimo 100 punti e sarà ritenuta superata da coloro che conseguiranno il punteggio minimo di 70. 

Per quanto riguarda invece le altre classi di concorso si attendono ancora le tempistiche e le modalità delle prove.

 

Università di Catania