Attualità

Decreto Sostegni Bis, da aiuti ai giovani al turismo: cosa prevede

mario draghi
Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi il Decreto Sostegni Bis, che prevede diverse misure per la ripartenza del Paese. Ecco quali sono.

È stato approvato oggi in Consiglio dei Ministri il Decreto Sostegni Bis, il quale, oltre al pacchetto di ristori per le attività colpite dalla crisi, prevede anche molti altri punti. Vediamo quali sono le principali misure approvate.

Blocco dei licenziamenti

Tra le disposizioni più importanti del Decreto Sostegni bis si trova la norma “anti licenziamenti”. Per le aziende che chiedono la cassa Covid entro fine giugno, il blocco dei licenziamenti è prorogato al 28 agosto. Inoltre, dal primo luglio le aziende che utilizzano la cassa ordinaria non dovranno pagare le addizionali a condizioni che non licenzino.

Sostegni

Quattro miliardi del dl Sostegni bis andranno ai lavoratori e alle fasce in difficoltà in parte per supplire alla situazione di emergenza, sia per accompagnare i lavoratori in un processo che sarà complicato. Bisognava attrezzarsi ad affrontare questa congiuntura che è positiva ma difficile“. Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa.

“Per la prima volta – dichiara il premier – accanto al criterio del fatturato si usa anche l’utile che è molto più giusto ma ovviamente ci vorrà più tempo, la seconda novità è l’arco temporale che ora abbraccia 370mila nuove partite Iva che vengono incluse.

Per la prima volta – prosegue – c’è un fondo per la ricerca di base, si chiamerà Fondo italiano per la scienza, con 50 milioni e 150 per ogni anno a venire. È un investimento molto significativo per richiamare giovani e meno giovani che sono andati via.

Se la situazione pandemica continua a migliorare come vediamo attualmente – conclude –, mi auguro che non ci sarà bisogno di decreti di questo tipo nel corso di quest’anno”.

Turismo

“Per il turismo c’è molto nel decreto attuale ma la miglior misura per il turismo sono le riaperture dichiara Draghi a proposito del decreto sostegni bis -. Da domenica 16 maggio non è più necessaria la quarantena, ma solo un tampone negativo. Abbiamo anche rafforzato i voli Covid tested, raggiungendo Venezia e Napoli, ampliando i Paesi di provenienza. L’Italia è pronta ad accogliere i turisti da tutto il mondo”.


Bonus vacanze 2021 in alberghi e agriturismi: le novità


Aiuti ai giovani

Per i giovani c’è un ampia parte del decreto sostegni – prosegue il premier in conferenza stampa – , in particolare la possibilità di comprare una casa: imposta di registro e mutuo sono state cancellate e questo vale per tutti i giovani, per i meno abbienti, con Isee credo fino a 40mila euro, c’è anche la garanzia dello stato sull’80%” del mutuo. Sarà più facile per tutti i giovani comprare casa e costruirsi una famiglia e dare quell’elemento di sicurezza che manca oggi”.


Mutuo prima casa: Draghi annuncia importanti novità per i giovani


Fisco

Sulla riforma fiscale, “quello che ho detto è che il principio di progressività va preservato e la riforma fiscale deve contribuire alla crescita. Non è tempo di politiche fiscali restrittive” Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa sottolineando tuttavia che una commissione ad hoc si occuperà in futuro del dossier.

Rimani aggiornato

Università di Catania