Attualità

Coronavirus Sicilia, il report Gimbe: “Calo di positivi del 36,2%”

variante brasiliana sicilia
Migliora la situazione Covid in Sicilia. Secondo il report Gimbe, infatti, si è registrato un calo nel numero di positivi di oltre il 35%. In aumento anche il numero di vaccinati.

Il report della fondazione Gimbe conferma il miglioramento dei dati in Sicilia. Nella settimana 12-18 maggio, infatti, i positivi al Covid sono stati 334 ogni 100 mila abitanti: ciò indica un calo dei positivi del 36,2%. Dati quindi, in miglioramento circa i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti. Si registra anche una diminuzione dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente.

Continua la riduzione dei nuovi casi settimanali – dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – che dimostra come gli effetti ottenuti grazie a 6 settimane di restrizioni stiano lasciando gradualmente il posto ai primi risultati della campagna vaccinale.”

Infatti, questo miglioramento generale dei dati è, di certo, collegato anche all’avanzare della campagna vaccinale. La percentuale di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 13,6% a cui aggiungere un ulteriore 14,8% con solo la prima. In particolare, la percentuale di popolazione over 80 che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 61,9% a cui aggiungere un ulteriore 14,4% con la sola prima dose.  la percentuale di popolazione 70-79 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 26,3% a cui aggiungere un ulteriore 36,6% con sola 1a dose; la percentuale di popolazione 60-69 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 18,9% a cui aggiungere un ulteriore 31,8% con sola 1a dose.

In generale, la situazione in tutta Italia è in netto miglioramento. Tutte le Regioni, infatti, confermano un trend in riduzione dei casi e sono sotto le soglie di allerta sia per l’area medica che per le terapie intensive.