Attualità

Sfide estreme su TikTok: siciliana denunciata per istigazione a suicidio

TikTok
La donna, di Siracusa, aveva raggiunto la popolarità grazie a sfide estreme, arrivando ad ottenere 731.000 followers.

Dalla Sicilia giungono, ancora una volta, notizie negative legate al celebre social network Tik Tok. Dopo la tragedia avvenuta a Palermo, in queste ore, a seguito di diversi controlli effettuati dalla Polizia Postale di Firenze, è stata individuata e denunciata una influencer siracusana, intenta a girare “sfide” di natura pericolosa.

Il video che l’ha incriminata la vede protagonista, insieme ad un uomo, di una challenge estrema: nelle immagini, i due si avvolgevano totalmente il volto con il nastro adesivo trasparente, bocca e narici comprese, impedendo dunque all’aria di passare, rischiando l’asfissia. Secondo le ultime indiscrezioni, l’influencer siciliana, di 48 anni, aveva ottenuto la popolarità proprio grazie a queste “video sfide” estreme, arrivando ad essere seguita da ben 731.000 utenti.

Il video incriminato, così come gli altri presenti nel feed della donna, era visibile senza alcuna restrizione: memori dei tragici avvenimenti della settimana scorsa, gli utenti l’hanno segnalato alla Polizia Postale e fatto rimuovere dalla piattaforma social. Ma i controlli non si sono fermati qui: sono stati, infatti, rilevati commenti da brividi sotto i  video della donna, come “Ciao… se mi saluti giuro mi lancio dalla finestra”.

Ecco perché i Pm titolari delle indagini, con lo scopo di impedire a tutti i costi un qualsiasi gesto d’emulazione da parte dei followers dell’influencer, minorenni e non, hanno deciso di sequestrare immediatamente gli account social della donna, emettendo a suo carico anche un provvedimento di perquisizione urgente, anche informatica. Il provvedimento è stato eseguito istantaneamente dalla Polizia Postale di Catania, che ha denunciato la 48enne siracusana per istigazione al suicidio.

Rimani aggiornato