Catania

Catania, addio a Luca Caviezel: maestro del gelato

Il suo nome è ormai parte della storia di Catania: di origini svizzere, il maestro gelatiere Luca Caviezel ha rivoluzionato l'arte del gelato di tutta Italia.

Il maestro gelatiere Luca Caviezel, uno dei più grandi di sempre, si è spento alla veneranda età di 97 anni. Era originario del cantone dei Grigioni, in Svizzera, poi trasferitosi a Catania con la famiglia agli inizi del ‘900, città a cui il suo nome è ormai indissolubilmente legato.

Iniziata l’attività di catering insieme alla pasticceria e gelateria, Caviezel è stato un rivoluzionario nell’arte del gelato artigianale in Italia. Lascia due figli, Patrizia e Riccardo.

Un messaggio di cordoglio arriva da parte del professor Unict Antonio Di Grado, visibile sul suo profilo Facebook.

Ha concluso la sua lunga e bella vita Luca Caviezel. Tutti sanno dei suoi meriti gastronomici, delle sue brillanti invenzioni nel campo del gelato artigianale e della tavola calda – racconta il Professor Di Grado – . Pochi, invece, sanno di Luca uomo di fede evangelica, figlio di quella emigrazione svizzera protestante (i Caviezel, i Caflisch) che non solo contribuì al fervore imprenditoriale della Catania felix di primo Novecento, ma sostenne e ravvivò la chiesa valdese, di cui Luca Caviezel fu assiduo, e anche provetto organista“.