Società

Sicilia, il Covid spegne un’intera famiglia: in 10 giorni morti padre, madre e figlio

Sicilia Zona Arancione Covid
Famiglia siciliana falcidiata e distrutta dal Covid-19: muoiono in pochi giorni i genitori e uno dei loro figli, aveva 50 anni. Il sindaco: "Dolore, tristezza, incredulità".

Continua a mietere numerose vittime in tutto il mondo il virus del secolo, con una pandemia che ha spaccato in due l’economia e soprattutto la salute di tantissimi cittadini.

Anche in Italia la situazione attuale non è delle migliori: basti pensare, infatti, che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 623 nuovi decessi lungo tutto lo Stivale.

Di questi, 27 sono le nuove morti all’interno dell’isola siciliana che, anche quest’oggi, non è stata risparmiata dal Coronavirus. E proprio in Sicilia, un’intera famiglia è stata stroncata dal Covid-19: “Dolore, tristezza, incredulità – ha commentato il sindaco di Gela –. Siamo sgomenti di fronte all’immane tragedia che ha colpito una famiglia della nostra città, letteralmente spazzata via dal Covid-19“.

La famiglia gelese è stata falcidiata totalmente, con il padre di famiglia di 80 anni ad essere scomparso per ultimo: In appena dieci giorni hanno perso, uno dopo l’altro, la loro battaglia contro un virus che non guarda in faccia nessuno e che si è portato via anche uno dei loro figli di appena 50 anni, che è spirato a Caltanissetta, nello stesso ospedale in cui aveva combattuto insieme alla madre“, ha commentato il primo cittadino gelese Lucio Greco.

Fino alla fine, tutti abbiamo sperato che almeno il padre, ricoverato al San Giovanni Di Dio di Agrigento, si potesse salvare e potesse tornare a casa dai suoi cari, ma così non è stato e la notizia del suo decesso, giunta nelle ultime ore, ci lascia attoniti, addolorati. Stiamo vivendo davvero una fase drammatica, e ora più che mai dobbiamo restare uniti, compatti, solidali. Dobbiamo essere comunità” ha concluso Greco .

Speciale Test Ammissione