News

Sospesi pagamenti tasse e cartelle: ecco fino a quando

soldi
FOTO ARCHIVIO - FISCO: ENTRATE 2012 SOTTO LE PREVISIONI. MONTI: SAREMO PIU' DURI CONTRO GLI EVASORI. NELLA FOTO EURO FOTO WESTEND61/INFOPHOTO:
Stop di pagamenti e cartelle sino al 15 ottobre: ecco cosa prevede il Dl Agosto.

L’Agenzia delle entrate-Riscossione ha aggiornato sul sito web le risposte alle domande più richieste con dei chiarimenti rispetto ai decreti precedenti “Cura Italia” e ” Rilancio”.

Cosa prevede il Dl Agosto

Il Decreto Agosto sospende tutti i versamenti delle entrate tributarie e non tributarie che derivano da cartelle di pagamento, nonché avvisi di addebito e accertamento affidati ad Agenzia delle entrate-Riscossione. In modo particolare, sono sospesi i pagamenti sino al 15 ottobre, compresa la possibilità di avviare pignoramenti, fermi amministrativi ed ipoteche da parte dell’Agenzia.

Niente pignoramenti

Si avrà più tempo per i pagamenti che derivano da cartelle esattoriali in scadenza l’8 marzo su salari, stipendi o altre indennità che fanno riferimento al rapporto lavoro-impiego.

Più tempo per le tasse

Stop ai versamenti che riguardano le rate in scadenza tra l’8 marzo ed il 15 ottobre 2020. Sino  al 30 novembre 2020 si avrà tempo.

Inoltre, sia per le rateizzazioni facenti riferimento all’8 marzo 2020, sia per i nuovi piani accettati a seguito delle domande arrivate entro ottobre 2020, la decadenza si verifica  dopo non aver pagato 10 rate e non 5 come in precedenza. Si avrà la possibilità di pagare la “rottamazione” entro il 10 dicembre.

Stop alle verifiche fiscali

Cessano le verifiche di inadempiezza delle Pubbliche Amministrazioni sino al 15 ottobre 2020.