Catania

Ferragosto a Catania, arriva il piano anti-assembramenti della Prefettura: ecco cosa prevede

Esercito
La Prefettura di Catania ha attivato il piano anti-assembramenti per le giornate del 14 e del 15 agosto. Vediamo in cosa consiste.

Arriva il comunicato della Prefettura di Catania che dà il via al piano anti-assembramenti per Ferragosto. Tra il 14 e il 15 agosto, si è sempre assistito al sovraffollamento di spiagge e centri cittadini presenti nel litorale siciliano: ma quest’anno, la situazione sanitaria costringe a blindare il Ferragosto.

Aumentano i controlli

In previsione di eventi e manifestazioni organizzati per il 14 e 15 agosto e nell’ottica della prevenzione del rischio di diffusione del contagio da Covid-19, la Prefettura di Catania – di concerto con forze dell’ordine e amministrazione comunale – ha deciso di incrementare ulteriormente le misure di vigilanza e controllo del territorio per prevenire e contenere gli assembramenti e promuovere e verificare il rispetto della regola del distanziamento personale“, si legge nel comunicato. Il Prefetto Claudio Sammartino si è voluto rivolgere anche ai cittadini, appellandosi alla responsabilità e alle norme di cautela “a tutela della salute propria e soprattutto delle persone e dei familiari più esposti al rischio di contagio“.

Particolare attenzione ai litorali alle aree marine

Il Comune ha in corso l’emanazione di specifica ordinanza per ulteriori misure di contenimento del rischio da Covid-19” afferma il vicesindaco di Catania Roberto Bonaccorsi. Mentre, la Polizia municipale si occuperà di controlli specifici: “Particolare attenzione – continua il comunicato – sarà riservata ai controlli sui litorali e nelle aree marine di aggregazione e nei luoghi di svago e villeggiatura, con la collaborazione della Capitaneria di Porto. I Comuni sono stati invitati a vigilare con particolare attenzione sulla possibilità di concedere autorizzazioni o pareri per eventi che comportino rischio di assembramento“.

Rimani aggiornato