Attualità

Riapre il ponte Himera sulla Catania-Palermo: le fasi della ricostruzione [VIDEO]

Sì e innaugurato oggi, alla presenza del ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli, il viadotto Himera dopo un periodo di lavoro durato circa 5 anni. Grande assente il presidente della regione siciliana Nello Musumeci, in contrasto con ANAS.

A poche ore dalla pubblicazione del video su Facebook del Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, l’Anas ha inaugurato il nuovo viadotto Himera, lungo l’autostrada A19 Palermo-Catania. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli. Alla cerimonia presenti anche il viceministro Giancarlo Cancelleri e i deputati M5s all’Ars. Il governatore Musumeci e gli altri membri delle istituzioni siciliane, invece, hanno disertato la cerimonia.

Il ponte sarà riaperto al traffico nel pomeriggio dopo cinque anni, da quando alcuni piloni cedettero a causa di una frana provocando la chiusura del viadotto che spezzò in due l’autostrada con notevoli disagi per la circolazione.

Penso che le dimissioni dovrebbero rassegnarle tutti quanti alla Regione, la montagna franata 5 anni fa, che fece sedere i piloni del ponte Imera, sta ancora lì e non hanno mosso un dito“. Così il viceministro delle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri ai cronisti, a margine dell’inaugurazione del ponte Himera dopo 5 anni di lavori, a proposito delle dimissioni, respinte dal governatore Nello Musumeci dell’assessore ai Trasporti Marco Falcone, che aveva promesso la remissione delle deleghe nel caso in cui l’Anas avesse riaperto il viadotto il 31 luglio come annunciato nelle scorse settimane non credendo agli impegni assunti dopo i tanti rinvii.

Grande assente invece il presidente della Sicilia, Nello Musumeci, che non ha mandato neppure un assessore a presenziare alla cerimonia. Da mesi tra Regione siciliana e Anas è in corso una dura polemica proprio sulla gestione dei tanti cantieri aperti nell’isola. Nei mesi scorsi, Musumeci aveva persino presentato una diffida nei confronti di Anas.