Cronaca

Controlli serrati a Catania: multe a 10 parcheggiatori abusivi

Parcheggiatore abusivo
Immagine di repertorio.
Cronaca Catania: fine settimana di controlli per le volanti delle forze dell'ordine. Fermati 10 posteggiatori abusivi e una festa di compleanno con 50 persone.

Cronaca Catania tra feste di compleanno con assembramenti e contrasto al fenomeno dei posteggiatori abusivi in questo lunedì di metà luglio. Continua, in particolare nel fine settimana, l’azione di contrasto ai posteggiatori abusivi voluta dal Questore Mario Della Cioppa. Gli interventi si concentrano soprattutto nella zona della Playa, dove, complice la bella stagione e il notevole flusso di auto ai lati della parcheggiata, sono numerosi i posteggiatori.

Proprio nella giornata di ieri, domenica 12 luglio, tra i fatti di cronaca Catania più rilevanti c’è il sanzionamento in via amministrativa di ben dieci soggetti sorpresi ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo. Molti di questi soggetti sono stati fermati nella zona del viale Kennedy, vicino agli stabilimenti balneari dove stazionavano sia di giorno sia di sera poiché affollati dai bagnanti che si intrattenevano per le serate danzanti promosse dai predetti stabilimenti.

Per alcuni di essi è scattato anche il sequestro dei ricavi provento dell’attività illecita. In particolare, nella notte tra sabato e domenica a D.B.L (classe ’72) fermato proprio in viale Kennedy è stata sequestrata la somma di euro 53, a F.V. (classe ’53) fermato sempre in viale Kennedy la somma di 19,55 euro e, non è mancata la civile segnalazione anonima sull’app YouPol di un cittadino che rispetta le regole grazie alla quale ha permesso di individuare a G.G.I (classe ’90) fermato in via Dusmet nei pressi dell’ingresso del porto sequestrando la somma di euro 12,15.

Inoltre, ancora nella giornata di ieri, tra i fatti di cronaca Catania si registrano anche i controlli svolti in via Grassi, dove si segnalavano musica ad alto volume e assembramenti di persone. All’interno del locale si trovavano una cinquantina di persone, invitate a una festa di compleanno dove però non si rispettavano le misure anti-contagio previste dall’ordinanza sindacale. Gli stessi dipendenti del locale, inoltre, non indossavano dispositivi di protezione individuale. Per questa ragione è stata disposta la chiusura per 5 giorni e la sanzione di 400 euro al titolare.