Lavoro, stage ed opportunità

Servizio civile universale 2020: bando per 276 posti

servizio civile universale
Servizio civile universale: pubblicato bando per 276 posti in tutta Italia. Di seguito tutte le informazioni sulle posizioni e su come fare domanda.

Servizio civile universale 2020: è online il bando per la selezione di 276 operatori volontari da impiegare in undici progetti attivi in tutta Italia. La scadenza per l’invio delle domande è fissata per le ore 14:00 del 10 agosto 2020.

Secondo quanto riportato sul sito del Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale, i progetti avranno una durata di 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo di 1.145 ore.

Come sono suddivisi i posti

Di seguito, la suddivisione dei 276 posti messi a bando:

  • 234 operatori volontari saranno avviati in servizio in progetti “ordinari” da realizzarsi in Italia presentati dall’ente F.A.V.O. FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO IN ONCOLOGIA iscritto all’Albo di servizio civile universale (Allegato 1);
  • 16 operatori volontari saranno avviati in servizio in 3 progetti “autofinanziati” da realizzarsi in Italia presentati dall’ente Università degli studi di Pavia iscritto all’Albo di servizio civile universale (Allegato 1);
  • 20 operatori volontari saranno avviati in servizio in 1 progetto “autofinanziato”da realizzarsi in Italia presentato dall’ente Fondazione IDIS Città della Scienza iscritto al previgente Albo della Regione Campania (Allegato 1);
  • operatori volontari saranno avviati in servizio in 2 progetti “autofinanziati”da realizzarsi in Italia presentati dall’ente AMESCI, iscritto all’Albo di servizio civile universale (Allegato 1)

Come presentare la domanda

La domanda può essere presentata esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:

  • I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.
  • I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Per ulteriori informazioni, si consiglia di visitare il sito.