Attualità

Cambiano le regole sui mezzi pubblici: nuova ordinanza in Sicilia

Amt Catania
Foto archivio
Nuova ordinanza sul trasporto pubblico. Vengono eliminati i precedenti limiti al numero di posti occupabili sui mezzi, ma permangono le regole di prevenzione e contenimento del contagio.

Nuova ordinanza regionale in Sicilia. Nella giornata di ieri il presidente della Regione Nello Musumeci ha firmato un’ulteriore ordinanza che sostituisce ed elimina i precedenti limiti al numero di posti occupabili sui mezzi pubblici. Viene infatti abrogato l’articolo 5 dell’ordinanza n.25 del 13 giugno 2020, che fissava i paletti per il trasporto pubblico (posti selezionati, capienza ridotta, corsie per l’ingresso e l’entrata) e sostituito col testo seguente, di cui si riporta l’inizio: “gli spostamenti infra ed interregionali non sono soggetti ad alcuna limitazione, permanendo l’obbligo di osservanza delle misure di contenimento del contagio”. 

L’ordinanza poi continua, specificando che è consentita l’occupazione del 100% dei posti a sedere e in piedi per il quale è omologato il mezzo di trasporto, in deroga all’obbligo di distanziamento sociale di almeno un metro e al coefficiente di riempimento dei mezzi fissato dal DPCM dell’11 giugno 2020. Tuttavia, bisognerà comunque rispettare le regole finalizzate alla prevenzione e al contenimento del contagio, quali l’utilizzo della mascherina e la frequente igienizzazione delle mani, valide quantomai sui mezzi pubblici.

Le nuove regole entrano in vigore già da oggi e si applicano anche al trasporto pubblico regionale e locale e ferroviario, e al trasporto pubblico non di linea e servizi autorizzati (taxi, noleggio con conducente, noleggio senza conducente, sia automobilistico che bus, autobus e autobus turistici). La Sicilia, infine, non è la prima regione a disporre nuove regole per il trasporto pubblico. Viene infatti preceduta da altre tre regioni, tutte del Centro-Nord: Liguria, Veneto ed Emilia-Romagna.

Tra le ragioni che potrebbero aver spinto il governatore ad adottare un simile provvedimento, oltre alla necessità, con la ripresa totale degli spostamenti, di snellire il traffico urbano, specie nelle grandi città, potrebbe esserci anche l’indice di contagio Rt della Regione Siciliana, tra i più bassi in Italia.

Scarica il testo della nuova ordinanza regionale sul trasporto pubblico