Viaggi

Estate 2020 all’estero? L’app Re-open EU ti dice dove e come andare in vacanza in Europa

estate 2020 re-open eu
Re-open EU è un nuovo portale web studiato appositamente per coloro i quali intendo passare le vacanze all'estero. In questo difficile momento in cui è complicato conoscere tutte le informazioni riguardo le misure contenitive messe in campo dai vari paesi, l'Unione Europea studia un piano per agevolare la ricerca di informazioni.

L’estate 2020 è ormai alle porte ma resta ancora tanta incertezza sui viaggi all’estero che è possibile compiere, in particolare fra stati appartenenti all’Unione Europea. Chi apre del tutto i suoi confini, come l’Italia, e chi al momento, come la Spagna, attua alcune restrizioni per chi entra nel suolo nazionale. A fine di dissipare i dubbi nei viaggiatori che desidereranno recarsi all’estero, l’UE ha messo in campo Re-Open EU un portale web, scaricabile anche come app sui nostri telefoni, con tutte le informazioni utili a riguardo.

Estate 2020 all’estero: come funziona Re-open EU

Si tratta di una mappa interattiva in cui si potrà selezionare la nazione che si intende visitare così da avere, aggiornate, tutte le indicazioni per pianificare un viaggio in totale sicurezza: se si può accedere al Paese, se al suo interno ci sono restrizioni sugli spostamenti e di quali mezzi di trasporti si potrà usufruire, se ci sono aree vietate, e anche quali locali, alberghi, negozi, ristoranti, bar, siti archeologici, musei e luoghi di culto sono aperti ai turisti. Gli stati colorati in verde sono quelli che hanno riaperto del tutto i confini, quelli gialli invece lo hanno fatto con alcune limitazioni.

Ad esempio, selezionando Francia e provenendo da un paese della Comunità europea o da Norvegia, Svizzera, Islanda o Liechtenstein, ad oggi leggiamo che: “Nessuna quarantena obbligatoria per i viaggiatori provenienti dall’UE, dai paesi Schengen associati o dal Regno Unito, tranne se il paese di origine richiede ai viaggiatori provenienti dalla Francia di mettere in quarantena (principio di reciprocità)”. Mentre selezionando Austria, ad oggi: “I confini austriaci sono aperti a Germania, Liechtenstein, Svizzera, Slovacchia, Slovenia, Repubblica Ceca e Ungheria”. I dati, chiaramente, variano asseconda del paese da cui parte la ricerca. Ci si può spostare anche su diverse categorie. Ad esempio, ci si può chiedere se è possibile transitare nel paese selezionato, entrare senza l’obbligo di autocertificazione o trasferirsi.

Thierry Breton, commissario europeo per il Mercato interno, ha sottolineato che: “Il sito web Re-open Eu offrirà ai viaggiatori un facile accesso alle informazioni necessarie per programmare gli spostamenti con fiducia e non correre rischi durante il viaggio. Ciò aiuterà anche i piccoli ristoratori e proprietari di alberghi e le città di tutta Europa a trarre ispirazione dalle soluzioni innovative sviluppate da altri“.