News

Fase 2, come comportarsi con le riaperture: la lista delle regole da rispettare

pizza napoletana
Fase 2 cruciale per la ripresa delle attività produttive e degli esercizi commerciali: tutte le regole da rispettare, per non cadere in errore, in bar, ristoranti, parrucchieri e stabilimenti balneari.

Con il nuovo DPCM firmato dal premier Giuseppe Conte, da lunedì 18 maggio si è dato il via alla riapertura di molte attività commerciali e sociali finora chiuse in seguito al lockdown. Sarà possibile infatti riprendere il proprio lavoro per tantissimi lavoratori nel campo della ristorazione, della cura della persona (centri estetici, parrucchieri, barbieri, ecc.), dei negozi di vendita al dettaglio e shopping, compresi i centri commerciali.

Ma quali sono le regole che un buon cittadino deve rispettare? Ecco la lista delle regole di buon comportamento che clienti, titolari e dipendenti dovranno rispettare.

Bar e ristoranti

Al bar sarà obbligatorio mantenere l’uso della mascherina durante tutto l’arco di tempo passato all’interno dell’esercizio commerciale, ovvero alla cassa, alla toilette o negli spostamenti dello stesso. Naturalmente durante la consumazione al tavolo o al bancone la si potrà togliere, mentre saranno vietati tutti i tipi di buffe in happy hour e aperitivi.

Al ristorante non vi sono limiti di coperti per un tavolo, a patto che si mantengano e vengano rispettate le misure di sicurezza imposte. Sarà dovere del ristoratore mettere a disposizione dei clienti le giuste misure di sicurezza, mentre sarà sua discrezione dotare l’esercizio con barriere di plexiglas per accorciare le distanze, fino ad un massimo di 1 metro. Qualora si vada al ristorante con la propria famiglia, con cui si convive, non vi sarà l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza tra i congiunti, facendolo presente al ristoratore, fermo restando che le regole di distanziamento valgono nei confronti degli altri tavoli e ospiti.

Continua a leggere

Speciale Test Ammissione