Attualità

Boss mafiosi scarcerati, Musumeci: “La decisione non può che indignare”

nello musumeci
Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.
Nelle scorse ore, alcuni esponenti della mafia, hanno lasciato il carcere: la scelta, frutto dell'attuale crisi sanitaria, ha destato le critiche del presidente Musumeci.

L’emergenza sanitaria provoca eccezioni destinate a far discutere. Tra queste, spicca la scarcerazione  di alcuni capimafia per motivi di salute: su questo punto oggi si è espresso anche Nello Musumeci.

Nelle scorse ore hanno lasciato il carcere  Francesco Bonura, 78enne boss di Cosa Nostra, e Vincentino Iannazzo,   65enne esponente della ‘ndrangheta. Il loro trasferimento ai domiciliari avrebbe, di lì a poco destato scalpore e provocato non poche perplessità.

Le scarcerazioni, che rischiano di moltiplicarsi, sono state commentate criticamente anche dal governatore della Regione Sicilia, Nello Musumeci: questo, infatti, ha dedicato un post (visibile sulla sua pagina Facebook), alla questione.

“La decisione di far lasciare il carcere a soggetti di primo piano nel panorama mafioso non può che indignare ogni persona perbene – dichiara Musumeci -. Dalle Istituzioni, qualunque sia la congiuntura, debbono arrivare segnali chiari ed inequivocabili: la effettività della pena deve essere una certezza anche in omaggio a chi ha perso la vita nella trincea della lotta alla mafia.”


Leggi anche Crisi sanitaria, boss mafiosi verranno scarcerati? “No, semplice monitoraggio”