Scuola

Maturità 2020, in commissione solo membri interni: “Studenti valutati da chi li conosce”

Firmata ieri l'ordinanza che cambia la composizione della commissione d'esame per la Maturià 2020: ecco le principali novità annunciate ieri dalla ministra Azzolina.

Arrivano novità sul fronte scuola, e in particolare sugli ormai vicini esami di Maturità 2020. Dopo aver avviato la strada della didattica a distanza, unica alternativa a causa dell’emergenza sanitaria, per proseguire l’anno scolastico il ministero dell’Istruzione sta valutando adesso il modo migliore per svolgere l’esame di Maturità 2020.

“Ieri sera ho firmato la prima ordinanza che riguarda gli Esami di Stato del secondo ciclo – scrive Azzolina sul suo profilo Facebook -. Come avevo anticipato anche in Parlamento, abbiamo modificato la commissione: tutti i 6 membri che la compongono saranno interni. Solo il presidente sarà esterno. Gli studenti avranno un esame serio, vero, ma saranno valutati da chi ne conosce il percorso scolastico. Dobbiamo tenere conto di questo anno particolare.

In questo modo – spiega la ministra – gli studenti saranno valutati da docenti che conoscono il loro percorso e quanto realmente fatto durante questo particolare anno scolastico. Vogliamo un Esame di Stato vero, serio, ma che tenga conto anche delle difficoltà affrontate a causa dell’emergenza ancora in atto.”