Attualità

Falsi sms dall’INPS per rubare dati: la segnalazione della Polizia

Alcuni hacker approfitterebbero di un momento così delicato per appropriarsi di dati personali. Come? Il nuovo mezzo sarebbe un messaggio con falsa indicazione dell'Inps.

Numerosi messaggi falsi contenenti un’indicazione dell’Inps sono stati inviati a diversi italiani: si tratta di un nuovo caso di smishing, denunciato dalla Polizia postale.

A seguito della sua richiesta accredito domanda COVID-19. Aggiorna i tuoi dati nel inps-ixxxxx.online”: queste le parole riportate. 

Non solo, tuttavia, l’Inps non sarebbe l’ideatore di questi sms ma cliccando sul link allegato verrebbe anche scaricato un malware che, installato sul cellulare, permetterebbe agli hacker di accedere al dispositivo e di impossessarsi di dati personali (per esempio password, dati delle carte, codici Otp, Pin, credenziali).

Per non incorrere in eventuali rischi, si raccomanda di controllare avvisi ed informazioni esclusivamente per mezzo del sito ufficiale dell’ente. La Polizia postale è inoltre sempre pronta a ricevere segnalazioni di casi sospetti, da effettuare sull’apposito sito web.