Altro

News scuola: ci sono le bozze dei bandi: ultime novità

News scuola: pubblicate le bozze dei bandi di concorso per infanzia e primaria e secondaria. Si va verso la pubblicazione: tutte le ultime novità.

News scuola


News scuola: si procede verso la pubblicazione dei bandi di concorso per permettere a migliaia di docenti e di laureati di entrare nel mondo dell’insegnamento. A dispetto degli screzi con i sindacati, il Miur fa sapere di stare lavorando per rispettare l’impegno della pubblicazione dei tre bandi previsti, entro la fine di questo mese. Sono, infatti, state rese note le bozze dei bandi, utili per avere maggiori informazioni su cosa studiare, come prepararsi e come affrontare le prove. Di seguito, tutte le novità:

News scuola: la bozza del concorso infanzia e primaria

Le principali novità arrivano sulle prove. Queste saranno così suddivise: ci sarà una prova preselettiva, solo se il numero di domande sarà troppo alte. Questa, come al solito, testerà le capacità logiche dei candidati, la comprensione del testo, le normative scolastiche e le conoscenze di lingua; dopo questa prima scrematura, seguirà una prova scritta, che consisterà in due quesiti a risposta aperta: si valuteranno le competenze disciplinari dei candidati e le competenze linguistiche con dei quesiti a risposta chiusa; si concluderà con la valutazione delle capacità di progettazione didattica con una prova orale.


Leggi altre informazioni sul bando infanzia e primaria

News scuola: i bandi per la secondaria

I più attesi sono i bandi per la secondaria che si divideranno in straordinario e ordinario. Sul primo arrivano conferme rispetto a quanto già noto: ci sarà una prova computer based con 80 quesiti e 80 minuti di tempo. Per prepararsi sugli argomenti, il ministero ha fornito come riferimento il programma per il concorso ordinario per titoli ed esami per la scuola secondaria del 2016.


Leggi altre informazioni sul bando straordinario

Maggiori dettagli invece arrivano sul concorso ordinario e, in particolare, sulle prove: anche per questo bando, sarà prevista una prova preselettiva, qualora il numero dei candidati dovesse essere troppo alto; seguirà una prima prova scritta distinta per ciascuna classe di concorso; la seconda prova scritta invece valuterà i candidati sui 24 cfu e le metodologie didattiche; infine, la prova orale valuterà la capacità di progettazione didattica.


Leggi altre informazioni sul bando ordinario