Altro

Concorso scuola ordinario: online la bozza del bando

Concorso scuola ordinario: pubblicata la bozza del bando. Ecco tutte le informazioni disponibili per i candidati su requisiti, prove, programmi e assunzioni.

Concorso scuola ordinario


Concorso scuola ordinario alle porte: la promessa del Miur e della neo eletta Lucia Azzolina sta per essere mantenuta. Attenendoci alle ultime notizie, il bando uscirà entro la fine di questo mese. Tra i bandi in uscita, quello ordinario è stato quello su cui gli aspiranti avevano un minor numero di informazioni. Tuttavia, in questi giorni, è stata pubblicata l’ultima bozza del decreto e il quadro di informazioni comincia ad arricchirsi. Vediamo tutto quello che c’è da sapere su requisiti, prove, programmi e graduatorie.

Concorso scuola ordinario: i requisiti

I titoli di accesso sono i seguenti:

  • titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • titolo di accesso alla specifica classe di concorso congiuntamente a titolo di abilitazione all’insegnamento per diverso grado o classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • titolo di accesso alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente congiuntamente al possesso dei 24 CFU.

Per coloro che voglio concorrere per i posti di sostegno, si ricorda che sarà necessario il possesso dell’abilitazione specifica.

Concorso scuola ordinario: le prove

A differenza del concorso straordinario scuola secondaria, che prevede una prova computer based, le prove per il concorso ordinario saranno diversificate. Nello specifico, si articoleranno in:

  • prova preselettiva computer based, nel caso di elevato numero di candidati che, come nel caso del concorso infanzia e primaria, valuterà le capacità logiche dei candidati, le capacità di comprensione del testo, la conoscenza della normativa scolastica e della lingua inglese (B2).
  • prima prova scritta distinta per ciascuna classe di concorso: avrà come obiettivo quello di valutare le competenze dei candidati nelle discipline afferenti alla propria classe di concorso. La prova durerà 120 minuti e sarà interamente in lingua per le classi di concorso afferenti alle lingue straniere. Sarà superata con un punteggio pari o superiore a 28 su 40.
  • seconda prova scritta: testerà le conoscenze dei candidati sui 24 cfu e sulle metodologie didattiche della propria classe di concorso. Consisterà in due quesiti a risposta aperta, avrà una durata di 60 minuti e sarà considerata superata con un punteggio pari o superiore a 28/40.
  • prova orale: potrà accedervi chi avrà superato le due precedenti prove scritte. Avrà una durata di 45 minuti e consisterà nella progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute. La commissione testerà anche le competenze linguistiche del candidato. Anche questa si considererà superata con un punteggio minimo di 28/40.

Leggi anche: Concorso scuola 2020: pubblicata la bozza dei bandi
Leggi anche: Concorso scuola infanzia e primaria: pubblicata bozza del bando
Leggi anche: Concorso scuola straordinario: ecco la bozza del bando

Da TWITTER

Coronavirus, il Ministro Azzolina: "No a viaggi di istruzione in Italia e all'estero" https://www.liveuniversity.it/2020/02/23/coronavirus-stop-gite-italia-estero/

"Striscia la Notizia" a Catania: appello per trovare casa ai randagi del San Marco https://catania.liveuniversity.it/2020/02/21/striscia-la-notizia-catania-san-marco-randagi/ di @liveunict

Load More...