Altro

Concorso Inps 2020: bando per quasi 2000 assunzioni

Moltissimi sono in attesa del concorso Inps 2020. Dopo i mesi di ritardo, il presidente Tridico ha confermato l'uscita del bando: tutto quello che c'è da sapere

Concorso Inps 2020


Concorso Inps 2020: per tutti coloro che sognano di trovare un impiego nella pubblica Amministrazione, è in arrivo un’occasione da non perdere. Oltre ai diversi concorsi pubblici in arrivo, c’è anche quello dell’Inps. Dopo i ritardi degli scorsi mesi, il presidente Pasquale Tridico ha confermato l’assunzione di almeno 1869 nuove figure. Questo numero potrebbe essere destinato a salire, grazie alle integrazioni della Legge di Bilancio 2020. Si ricorda che tutte le comunicazioni ufficiali e, quindi, anche la pubblicazione del bando saranno pubblicate in Gazzetta. Ma vediamo tutto quello che al momento si sa sul concorso.

Concorso Inps 2020: chi può fare domanda

Finché non sarà pubblicato il bando (si prevede entro il mese di febbraio), i requisiti per accedere al concorso rimarranno oscuri. Tuttavia c’è chi fa già qualche previsione su quali saranno le figure ricercate. Tra queste, si prevedono consulenti sociali e di protezione che, nell’ambito di servizi come il Reddito di cittadinanza, si occuperanno di assistenza. Si prevede poi che ci saranno alcune posizioni aperte a medici e avvocati e a laureati con altri titoli. In dubbio rimane se il concorso verrà aperto anche ai diplomati. Per informazioni certe e dettagliate, tuttavia, sarà necessario attendere la pubblicazione del bando.

Concorso Inps 2020: cosa sapere sulle prove

Come in ogni concorso pubblico che si rispetti, il numero dei candidati sarà sicuramente di gran lunga superiore a quello dei posti effettivamente messi a disposizione dall’Ente. Questo ci dà un buon margine di sicurezza sul fatto che ci sarà una prova preselettiva, basata su competenze di logica, per una prima scrematura dei candidati. Una volta conclusa questa prima fase, inizierà la selezione vera e propria con prove e verifiche dedicate ad attestare le competenze specifiche dei candidati. Come nel caso dei precedenti concorsi, ci saranno sicuramente prove volte ad attestare la conoscenza della lingua inglese e dell’informatica. Altre prove saranno sicuramente dedicate alla valutazione delle competenze specifiche di ciascuna figura.