Catania

Catania, dieci nuovi autovelox per punire chi corre: installazioni entro marzo

L'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone verificherà la possibilità di dotare i comuni di finanziamenti per affrontare le spese relative all'installazione.

Dieci nuovi autovelox bidirezionali entro il primo trimestre del 2020 per punire chi corre troppo in strada. Questa la decisione presa a Catania dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza presieduto dal prefetto Claudio Sammartino.

I nuovi autovelox faranno parte di una rete più estesa di controlli che dovrebbe portare in tutto a 29 installazioni e verranno piazzati sulle statali 121 e 284. L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone verificherà la possibilità di dotare i comuni di risorse finanziarie provenienti da economie e residui per contribuire alle spese d’acquisto per le apparecchiature.

“La strage di metà ottobre sembra che non abbia sortito alcun effetto: l’approccio con la guida veloce, addirittura spericolata o distratta non è cambiato. Sulla Strada Statale 121 continuano a verificarsi incidenti, più o meno gravi. La Prefettura, le forze di Polizia, statali e locali, gli amministratori cittadini sono attenti e sensibili su questo problema, ma è necessaria la collaborazione di tutti, a cominciare da chi si mette al volante senza comprendere la responsabilità che assume nei confronti suoi, dei suoi passeggeri e degli altri utenti della strada”. Lo ha dichiarato il sindaco Daniele Motta, accompagnato dall’assessore Fiorella Vadalà, all’uscita dalla riunione del Comitato.

Sul fronte infrastrutturale stanziati oltre 173 milioni per vari interventi, distinti dal coordinatore provinciale Anas in base ai tempi di realizzazione e presentati nell’ambito della riunione del comitato.