Sport

Catania porta bene all’Italia U21: Armenia battuta 6-0 [VIDEO]

Allo stadio "Angelo Massimino" gli Azzurrini di Nicolato conquistano la quarta vittoria nel Gruppo 1 di qualificazione agli Europei: le sei reti portano la firma di Kean (doppietta), Pinamonti, Zanellato, Scamacca e Delprato.

Grande vittoria ieri sera per la Nazionale italiana Under 21 di Calcio che, sul campo di Catania, si è sbarazzata con un tennistico 6-0 dell’Armenia. Calcio champagne da parte degli azzurrini di Nicolato che, con tre gol per tempo, hanno conquistato la quarta vittoria – in cinque gare – nel proprio gruppo di qualificazione agli Europei 2021.

Svolgimento della gara in dubbio fino all’ultimo a causa del violento acquazzone che nel pomeriggio di ieri si era abbattuto su Catania: dopo il secondo sopralluogo la francese Stephanie Frappart – passata alla storia per essere stata la prima donna ad aver diretto una finale europea maschile, la Supercoppa 2019 tra Liverpool e Chelsea – ha dato il via libera, tra l’esultanza dei presenti, con nuovo orario d’inizio del match fissato per le ore 21:00.

Il ritardo di due ore e mezza fa benissimo agli azzurrini che partono forte: dopo 25 minuti l’Italia è già in vantaggio per 2-0 grazie alle reti di Kean (che riceve un filtrante di Cutrone e trafigge Aslanyan sotto le gambe) e Pinamonti (che approfitta di un tiro sporco di Sala e incrociando di sinistro realizza la sua prima rete in Under 21).

Al 41′ arriva il 3-0 dell’Italia: Cutrone di sinistro impegna Aslanyan che non trattiene, Kean è il più lesto e con un tap in vincente firma la personale doppietta.

A inizio secondo tempo si ripresentano sul campo gli stessi 22 della prima frazione. L’Italia continua a macinare bel calcio sia grazie al lavoro di squadra che per merito di giocate individuali. Tra il 53′ e il 57′ l’Under 21 azzurra si porta sul 5-0: la prima rete del secondo tempo è di Zanellato abile a ribattere di prima intenzione la respinta del portiere avversario; il quinto gol, invece, è frutto di un colpo di testa di Scamacca, entrato in campo da meno di un minuto al posto di Pinamonti.

Il punto esclamativo alla vittoria azzurra porta la firma di Delprato: eurogol del numero 15 che parte dalla sua metà campo e dopo un paio di scambi con un destro dal limite batte un non proprio impeccabile portiere armeno per il 6-0 finale.

L’Armenia ci prova a realizzare il gol della bandiera ma questa Italia è troppa roba, anche tra i pali: durante tutta la gara Carnesecchi è attento e quelle poche volte in cui è chiamato in causa risponde presente. Unica nota stonata della serata, se proprio si vuole trovare il pelo nell’uovo, è l’assenza di Cutrone dal tabellino dei marcatori. L’ex Milan corre e si sacrifica per tutti i 90 minuti (lo dimostrano l’assist per il primo gol di Kean e le varie iniziative che propiziano le altre reti), ma la porta del Massimino sembra stregata: in compenso il numero 10, capitano nei minuti finali, ha superato il malumore al triplice fischio negli spogliatoi con i propri compagni (di seguito il video).

L’Italia Under 21 di Nicolato, nella sua seconda uscita catanese, si dimostra quindi una macchina da gol, più oleata rispetto a due mesi fa e destinata solo a migliorare: “Abbiamo dei difetti ma anche dei pregi – afferma il CT – e contro l’Armenia abbiamo fatto un altro passo in avanti” sia nel gioco che verso Euro 2021.

A proposito dell'autore

Edward Agrippino Margarone

Edward Agrippino Margarone nasce nell'estate di Italia '90. Cresce a Mineo dove due grandi passioni cominciano a stregarlo: la Musica e lo Sport (in particolare il calcio). In pianta stabile a Catania, il suo nome è sinonimo di concerto: se andate a un live, con ogni probabilità, lo trovate lì da qualche parte. Giornalista e laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni, coordina la redazione di LiveUnict.