Catania

Atti vandalici dei “No vax” nel Catanese: colpiti i muri di un ambulatorio Asp [FOTO]

"Perché avveleni tuo figlio? Mercurio e alluminio nel suo sangue": scritte da parte di ignoti no vax sui muri di un centro vaccinazione nel catanese.

Sulle facciate del Centro vaccinazione di Mascalucia, nel catanese, sono state ritrovate scritte antivacciniste da parte di ignoti: “Perché avveleni tuo figlio? Mercurio e alluminio nel suo sangue” L’immagine di alcuni media locali è diventata virale su Facebook, mantenendo ancora acceso il dibattito sul tema delle vaccinazioni.

Antonino Rapisarda, direttore sanitario dell’azienda provinciale di Catania, contattato dal portale InSanitas, ha provveduto a denunciare il fatto agli organi competenti dicendosi indignato per quanto accaduto: “Abbiamo denunciato il fatto ai carabinieri, che sono prontamente intervenuti, e provvederemo dopo i rilievi delle forze dell’ordine a pulire la facciate rimuovendo le scritte”. Il direttore dell’Asp, descrive l’atto come inutilmente allarmista dalle informazioni fuorvianti per la popolazione, oltre ad essere indecorosa causa del deturpamento di un bene pubblico e servizio assistenziale.

Inoltre, difende i vaccini affermando siano l’unica arma per la difesa della salute pubblica contro gravi malattie che potrebbero colpire le fasce più deboli, come bambini, anziani e donne in gravidanza. Il direttore continua: “Ritengo pertanto irresponsabile tale gesto, che offende inoltre il lavoro di noi tutti”. Ogni giorno nell’ambulatorio di Mascalucia si registrano intorno alle 60 persone per le vaccinazioni, su 60.000 abitanti circa.

Le scritte verranno rimosse dopo i rilevamenti delle forze dell’ordine per procurato allarme.