Catania

25 aprile tra sagre e gite fuori porta: cosa fare a Catania e dintorni

Dopo la Pasquetta rovinata dal maltempo ecco alcune proposte su cosa fare e dove andare per trascorrere la giornata della Liberazione d'Italia.

Il 25 aprile ricorre l’anniversario della Liberazione in Italia, in ricordo della vittoria della Resistenza italiana durante la Seconda Guerra Mondiale. Tuttavia da molti anni questa giornata di festa è diventata una piacevole scusa per trascorrere una giornata in compagnia e all’aria aperta, complice anche l’arrivo della bella stagione.

Quest’anno in particolare, dopo una Pasquetta caratterizzata da maltempo in gran parte della Sicilia, molti vorranno approfittare della giornata del 25 aprile per svagarsi e distrarsi dalla routine quotidiana.

Sagre

Nella piena tradizione italiana, l’arrivo dell’estate porta con sè un proliferarsi delle sagre che esaltano i prodotti tipici del luogo. È infatti possibile trovarne di numerose in tanti paesi, e la Sicilia è particolarmente ricca di eventi di questo genere. In occasione del 25 aprile sarà possibile partecipare alla Sagra dell’Asparago a Mirabella Imbaccari, o ancora a quella della Ricotta e del Formaggio a Vizzini. In entrambe saranno protagonisti prodotti tipici del luogo, in un contesto decisamente folkoristico che mette allegria. Per chi invece vuole spingersi più lontano, la giornata della Liberazione potrebbe essere un’ottima occasione per prendere parte alla Sagra del Carciofo a Cerda, nel palermitano, la quale sta riscuotendo molto successo. L’ingresso sarà gratuito e l’evento sarà caratterizzato dalla presenza di artisti di strada e tanto folkore.

Gita fuori porta

La Sicilia è una terra dalle mille ricchezze: dal mare alla montagna non mancano mai alternative su dove andare. In ogni luogo è possibile scoprire meraviglie poco note alla maggior parte dei turisti. Quindi per gli avventurosi desiderosi di conoscere nuovi luoghi si consigliano le tanto amate gite fuori porta. Nella zona etnea si consiglia un tesoro nascosto come “il Ponte dei Saraceni” ad Adrano, senza dimenticare tutti i paesi alle pendici dell’Etna come Zafferana Etnea, Bronte o Randazzo. Una meta curiosa potrebbe essere l’altopiano dell’Argimusco, nel messinese, dove si possono ammirare le numerose rocce antropomorfe. Altamente consigliata anche la zona del ragusano, con i paesi come Chiaramonte Gulfi, Modica o Ragusa Ibla, veri gioielli della Sicilia, suggeriti anche per i grandi fan del Commissario Montalbano, in gran parte girato in questa zona.

Grigliata e Scampagnata

Si va sul classico. La formula è sempre la stessa da anni, ma non invecchia mai. Soprattutto nell’area catanese, la grigliata del 25 aprile è un MUST da non sottovalutare al quale si viene iniziati sin da bambini. In questi casi si può approfittare delle pinete dell’Etna, come la gettonatissima pineta dei Monti Rossi o anche di luoghi privati, come case di villeggiatura di amici e parenti. E dopo tanto mangiare, soprattutto a seguito di Pasqua e in vista del ponte del Primo maggio, potrebbe essere un’idea quella di fare una passeggiata nei dintorni del luogo prescelto, da soli o in compagnia, in mezzo alla natura. Ottima alternativa in caso di tempo favorevole sono anche le spiagge, un luogo dove famiglie e gruppi di amici possono sempre divertirsi insieme.

Hobby e Sport

Una giornata come quella del 25 aprile potrebbe anche essere una piacevole occasione per dedicarsi ai propri hobby trascurati da tempo, da svolgere sia all’aria aperta che in casa. Che si tratti di attività creative come la pittura o rilassanti come la lettura poco importa, ciò che è rilevante è che ci si conceda del tempo da trascorrere in serenità.

Per i meno sedentari, la festa dell Liberazione potrebbe anche essere un pretesto per fare l’attività fisica per la quale non si riesce a ricreare uno spazio nella vita quotidiana. Sia da soli che in compagnia, sarà possibile recarsi in montagna per delle salutari passeggiate in stile nordeuropeo o in riva al mare. Da considerare anche l’opzione dei parchi avventura, valide alternative per queste giornate di festa. Nella zona etnea è possibile considerare il Parco Avventura dei Monti Rossi e il Parco Avventura Etna di Milo, entrambi aperti per l’intera giornata. In tutti e due è inoltre possibile prenotare un tavolo per mangiare e non rinunciare alla tradizionale grigliata.

A proposito dell'autore

Martina Bianchi

Con una laurea magistrale in Global Politics and Euro-Mediterranean Relations e una triennale in Scienze e Lingue per la Comunicazione, coltiva l'interesse per il giornalismo scrivendo per LiveUnict.
Con la passione per le lingue straniere, la fotografia, l'arte e i viaggi, mira ad un futuro nelle relazioni internazionali in difesa dei Diritti Umani.