Università di Catania

Università, dottorati di ricerca: in arrivo nuove regole

Grazie alle richieste del CUN, i punti che più regolano i dottorati di ricerca potrebbero cambiare: scopriamo in cosa consisteranno le modifiche.

I dottorati di ricerca hanno, fino ad ora, previsto alcuni requisiti e differenti regole destinate, adesso, a subire delle modifiche.

Per entrare a far parte, per esempio, del collegio dei docenti gli originari tre requisiti si riducono a due:

  • La pubblicazione di  almeno tre prodotti scientifici su fonti qualificate;
  • Il superamento degli indicatori per l’abilitazione scientifica nazionale per i professori associati.

Inoltre, secondo quanto esplicitato, i coordinatori dei corsi potranno limitarsi a dimostrare di aver coordinato percorsi di ricerca o progetti nazionali o internazionali e la direzione di riviste scientifiche o comitati editoriali.

D’ora in poi, inoltre, il Consiglio Universitario Nazionale  richiederà il solo possesso di un qualsiasi valore soglia tra i diversi previsti per l’abilitazione alla seconda fascia: tale punto varrà sia per i settori bibliometrici che per i non bibliometrici.

Il MIUR si sarebbe mostrato favorevole anche di fronte alle ultime due richieste del CUN: se fosse disposto accoglierle, si concretizzerebbe presto  la possibilità di aggiungere altre forme di finanziamento equivalenti ai fini dell’accreditamento del corso di dottorato e diverrebbe possibile coprire con la durate delle forme di finanziamento tutto il triennio.

 

 

Speciale Test Ammissione