Scuola

Concorso DSGA: titoli di accesso, requisiti e scadenze

Il concorso DSGA da poco pubblicato dal Miur, costituisce una grande opportunità per laureati e non. Ma quali sono i titoli e i requisiti per accedere e come si calcolano ai fini del punteggio del concorso? Date, scadenze e tutte le info utili sul concorso.

Il Miur ha recentemente pubblicato il bando per 2.004 posti di lavoro come Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, figura di grande rilevanza all’interno delle scuole. È possibile partecipare al concorso presentando domanda, esclusivamente online, tramite l’applicazione POLIS, previa registrazione, dal 29 dicembre 2018 al 28 gennaio 2019. La selezione avverrà per base regionale ed è possibile presentare la richiesta di partecipazione per una sola regione.

Il titolo d’accesso al concorso per diventare DSGA è la laurea o il diploma per gli ATA facenti funzione. Nel dettaglio, possono partecipare al concorso coloro i quali sono in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
  • diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 102, 57,60,70,88,89, 99
  • lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Possono inoltre partecipare, in deroga ai succitati titoli, gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore (01/01/2018) della legge 27 dicembre 2017 n. 205, abbiano maturato almeno tre interi anni di servizio anche non continuativi, sulla base di incarichi annuali, negli ultimi otto, nelle mansioni di direttore servizi generali ed amministrativi. Si tratta dei cosiddetti facenti funzione.

La valutazione dei titoli è indicata nell’allegato C del Dm n. 863 del 20 dicembre 2018. Il titolo di accesso vale max 3 punti sui 10 a disposizione per tutti i titoli.

Il punteggio del titolo d’accesso (laurea o diploma nel caso dei facenti funzione), qualora non lo sia, sarà  rapportato a 100, arrotondando al voto superiore eventuali frazioni di voto pari o superiori a 0,5. Nel caso in cui non sia indicato il punteggio o il giudizio finale non sia quantificabile in termine numerici, si attribuisce un punteggio pari a 1,50 punti.

Leggi anche:

Concorso DSGA: pubblicato bando per 2.004 posti di lavoro

Da TWITTER

#Concorsi universitari, #Priolo: “Una procedura diversa per formare le commissioni” @unict_it https://catania.liveuniversity.it/2019/11/12/universita-catania-concorsi-commissioni/

Rettore #Priolo a @liveunict: “L’Ateneo @unict_it si è rimesso in moto, ecco a cosa stiamo lavorando” https://catania.liveuniversity.it/2019/11/11/universita-catania-rettore-priolo-intervista/

Load More...